DIARIO DEL GIORNO DOPO / TRADIZIONI / SANTU LAZZARU A CUTROFIANO E SAN GIUSEPPE A BORGAGNE SABATO 19

| 18 marzo 2016 | 0 Comments

Sabato 19 marzo, alle 19.30, a Cutrofiano, in Largo Immacolata, ci sarà SANTU LAZZARU, ventisettesima edizione per la rassegna di canti legati ai riti pasquali curata da Antonio Melegari e Sandra Stefanizzi.

Tra gli ospiti Criamu, Arakne Mediterranea, Famiglia Cavalera, alunni della Scuola Primaria di Cutrofiano, Cantori della Bottega del Teatro di Zollino, Antonio Castrignanò, Compagnia Melegari, Luigi Mengoli, Cardisanti.

La tradizione di Santu Lazzaru a Cutrofiano è sentita e si tramanda di generazione in generazione.

Lu Santu Lazzaru è un canto di questua quaresimale eseguito da gruppi di suonatori e cantatori in giro per le case e le masserie nella settimana che precede la domenica delle Palme.

In alcuni paesi dell’arco jonico del Salento meridionale la tradizione è ancora viva e sentita, e intere famiglie continuano ad attendere l’omaggio sonoro fino a notte inoltrata. I suonatori suonano e cantano dietro le porte chiuse, successivamente vengono fatti entrare in casa dove viene offerto da bere e da mangiare mentre i canti proseguono. Vengono offerte uova, formaggi e salumi raccolti nel paniere che i suonatori recano con se.

Durante la serata, inoltre, sarà premiata la miglior Cuddhura (tipico dolce di pasta frolla del periodo pasquale) offerta dai forni locali che hanno voluto partecipare (Panificio Chittano, Panificio San Luigi, Panificio Massafra, Panificio I Frutti del Grano).

Inoltre durante la serata sarà possibile visitare la mostra fotografica La storia di Santu Lazzaru a cura di Luigi Cesari.

Ingresso gratuito______

Sabato 19 marzo 2016, a partire dalle ore 10, in piazza sant’Antonio a Borgagne, ci sarà la “Tavola di San Giuseppe”.

Le Tavole di San Giuseppe sono una tradizione sacra che un tempo rappresentava la mensa dei poveri e che oggiAggiungi un appuntamento per oggi è simbolo di ospitalità verso tutti. La tradizione delle Tavole di San Giuseppe è un’usanza di alcuni comuni del Basso Salento, del tarantino e in provincia di Brindisi. Tavole di San Giuseppe si allestiscono anche in Abruzzo, per esempio a Monteferrante.

A Borgagne questa tradizione effettivamente non c’è, ma non è detto che negli anni passati qualcuno non l’abbia ripresa, soprattutto se si trattava di donne provenienti dai paesi dove la Tavola di San Giuseppe era una tradizione consolidata, donne che si erano sposate con cittadini di Borgagne e oltre la solita dote avevano portato con sé, in un paese straniero, anche la loro cultura e le proprie usanze. Ed ecco che effettivamente negli anni Cinquanta del secolo scorso, alcune donne provenienti da Giurdignano, Cerfignano o Cocumola (paese dove è forte la tradizione delle Tavole) abbiano imbastito alcune di queste tavole facendo partecipare grandi e piccini, vicini di casa e paesani, e molti borgagnesi di una certa età ben si ricordano di tali eventi. Il gruppo BorgoTradizioni, nelle persone di Francesco Cappello, Leandro Chiriatti, Valentina Pantaleo e Cristian Barone, è dell’opinione di “rispolverare”, e conservare grazie alle nuove tecnologie, questa antica tradizione. Da qui nasce il progetto che si avvale dell’ausilio del canale youtube per preservare il nostro passato e trasmetterlo ai nostri figli. Borgagne è un antico borgo con tradizioni dimenticate che devono essere trasmesse alle generazioni future.

In caso di pioggia l’evento si svolgerà presso l’Oratorio di Borgagne sito in via Lecce.

____

 

Category: Eventi

Lascia un commento