DIARIO DEL GIORNO PRIMA / IL TAM TAM DI ANNIBALE

| 14 aprile 2016 | 0 Comments

ITALIA______

ROMA – Il Sottosegretario alla Salute Vito De Filippo (piddino, 52 anni nella foto) è indagato per induzione indebita nell’ambito della celeberrima inchiesta sul petrolio in Basilicata. Le accuse che pendono sul capo di De Filippo provengono dal filone “Tempa Rossa”. Sotto attenta osservazione il Centro Oli della Total a Corleto Perticara, in provincia di Potenza, dove l’ex sindachessa Rosaria Vicino era protagonista delle discusse attività. Lei sconta tutt’ora i domiciliari dallo scorso 31 marzo. Tra i nuovi nomi iscritti nel registro degli indagati salta fuori Mariachiara Montemurro, consigliera comunale del Pd a Gallicchio, sempre nel potentino.

ITALIA______

MILANO – Aperta da ieri mattina la camera ardente per Gianroberto Casaleggio a Milano nell’Istituto Auxologico italiano e sarà aperta nella giornata di oggi a tutti coloro vogliano dargli un ultimo saluto. Beppe Grillo ha salutato il compagno della causa a cinque stelle nella mattinata di ieri assieme a un gruppo folto di commossi aderenti al movimento. Assieme a al fondatore del m5s hanno presenziato anche cinque componenti del direttorio nazionale: Carlo Sibilia, Carla Ruocco, Luigi Di Maio, Alessandro Di Battista e Roberto Fico. Intanto parte la discussione interna su chi possa prendere a livello intellettuale le redini del movimento alla stregua di Casaleggio.

 

Casaleggio è scomparso ieri alle 7. I funerali si terranno a Milano giovedì 14 aprile alle ore 11 presso la basilica di Santa Maria delle Grazie: a darne notizia è il blog di Beppe Grillo.

MONDO______

PECHINO – La Cina intera dice no, niente unioni civili nella patria di Mao. Il tribunale di Changsha, nella zona interna, ha respinto la causa intentata da una coppia gay nei confronti di un ufficio d’amministrazione locale che si era rifiutato sottoscrivere un regolare certificato di matrimonio per due uomini. La sentenza e’ arrivata a poche ore dall’inizio del processo, ed ha stupito per la sua evoluzione. L’avvocato della coppia, Shi Funong, ha dichiarato di aspettarsi comunque un esito negativo, ma che i suoi assistiti sono pronti a battagliare . La coppia ha ricorrendo in appello. Il procedimento cominciato ieri ha visto la presenza di trecento persone, che si erano radunate nei pressi del tribunale per sostenere i diritti civili. Sun Wenlin, 27 anni, e Hu Mingliang, 37, rappresentano il primo caso di unioni dello stesso sesso andato in tribunale in Cina. All’ombra della Muraglia i matrimoni tra persone dello stesso genere non sono ammessi e il movimento per il riconoscimento dei diritti delle coppie omosessuali è appena nato. Ovviamente l’omosessualità non e’ vietata, ma resta difficile per le coppie gay vivere senza preoccupazioni in Cina.

Category: Costume e società, Cronaca, Politica

Lascia un commento