banner ad

DIARIO DEL GIORNO PRIMA / IL TAM TAM DI ANNIBALE

| 28 aprile 2016 | 1 Comment

ITALIA______
TRIESTE – Si presentavano come agenti della Guardia di Finanza simulando controlli ad imprenditori, fermandoli nelle aree di sosta dell’autostrada per poi rapinarli. È accaduto a Trieste, ma fortunatamente i malviventi sono stati colti con le mani nel sacco dalla polizia friulana e subito denunciati. I quattro falsi finanzieri viaggiavano con un auto simile a quelle del corpo armato e si presentavano alle vittime con distintivi fasulli.

ITALIA______
PIOMBINO – salgono addirittura a quattordici le morti sospette nell’ospedale di Piombino (in provincia di Livorno) causate dall’ infermiera killer Fausta Bonino. L’ex dipendente del reparto intensivo dell’ospedale toscano fa sapere attraverso i suoi legali di rifiutare categoricamente le accuse di omicidio, tratte da prove quasi schiaccianti, e andrà avanti a difendersi con la spada tratta. La malasanità in Italia continua a non destar giustizia.

MONDO______
PHILADELPHIA – In quel di Philadelphiava in scena in questi giorni un incontro a dir poco sorprendente: Matteo Salvini discute amabilmente di politica con Donald Trump. Il leader del Carroccio ha portato il proprio apporto al candidato delle presidenziali americane a margine dell’ultimo comizio elettorale in vista delle primarie repubblicane che si svolgeranno in Pennsylvania. Il faccia a faccia è durato circa venti minuti, in cui Trump si augurava nel futuro prossimo di vedere Salvini alla presidenza del Consiglio italiano, per poi ritrovarsi fra qualche mese a discutere con lui di questioni mondiali da presidente Stati Uniti. Buona parte del nel micro universo intellettuale internazionale trema.

Category: Costume e società, Cronaca, Politica

Comments (1)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Antonietta Sanchez ha detto:

    Sarebbe ora che qualcun facesse tremare quegli intellettuali che da decenni pontificano sparando cazzate a destra e manca. Sarebbe bene che nel mondo ci fosse meno gente che di mestiere fa l’intellettuale al servizio dell’industria dello spettacolo, e avessero più spazio le persone sagge.
    Siamo sicuri che se fosse Renzi ad incontrare la candidata democratica americana gli “intellettuali” esulterebbero.

Lascia un commento

banner ad
banner ad