SAVE PUNTA PROSCIUTTO NOW! UNA CATENA UMANA CONTRO L’INGORDIGIA DEL GUADAGNO PRIVATO…

| 29 luglio 2016 | 0 Comments

di Annibale Gagliani______

Domenica 31 luglio, avrete inevitabilmente in programma la solita scampagnata rovente presso le acque cristalline del Salento. Magari alle ore 18 si prevederà il vostro sprizzante aperitivo col sale che vi brucerà candidamente le labbra attente e gli occhi famelici.

E se vi proponessi un’altra invitante tabella di marcia? Sempre in spiaggia, sia chiaro, nell’angolo d’immenso posizionato in quel di Punta Prosciutto. Vi parlo di una manifestazione pacifica contro la privatizzazione della suddetta spiaggia libera: gente di mare, sveglia!

L’idea è forte e calorosa: creare una catena umana sul bagnasciuga, esibendo dei fazzoletti bianchi per dire no all’ingordigia dell’affare privato.
Fianco a fianco, mano nella mano, si ricorderà ai proverbiali “terzi” che Punta Prosciutto è di tutta la buona cittadinanza (difficile da credere, ma facile da provare).

Un cordone interminabile di donne e uomini pacificamente incazzosi può smuovere le coscienze di chi non sa di cosa stiamo narrando e soprattutto non se ne vuole curare nel tempo a venire, perché “sai ce me ne sta futtu iou”. L’evento naturalmente chiama al raduno tutte le testate del sottobosco e dell’élite salentino e sarà catturato da centinaia di fotocamere, un drone volteggiante e altra strumentazione hi tech che potrà fungere da megafono sui social network.

Il motto che è stato esibito sull’evento creato nella piattaforma Facebook è diretto e senza fronzoli:

Uniti si può!

Dopo il fallimento culturale del Referendum contro le trivelle di aprile (che soffocheranno ulteriolmente l’azzurro), dopo l’abbassamento delle braghe da parte del pugliese medio verso l’acchittato e profumato imprenditore (ganassa) del nord, non ci resta che difendere l’amato Tacco in queste piccole (ma incorruttibili) occasioni.

Difendendo ogni microscopica goccia si può salvaguardare il cristallino movimento. Difendendo ogni impercettibile granello si può abbellire l’intera spiaggia (da sempre e per sempre libera):

Amico bagnante, della costa ionica amante, domenica 31 luglio, ore 18, spiaggia di Punta Prosciutto, non mancare!

C’è un abbraccio incontenibile che ti attende sinuoso tra le onde indifese… coglilo al volo!

Category: Costume e società, Cultura, Eventi

Lascia un commento