LA STORIA / MARESCIALLO DEI CARABINIERI DI TAVIANO FINITO NEI GUAI A RAVENNA: FACEVA TROPPE MULTE

| 15 Settembre 2016 | 0 Comments

(e.l.)______Non c’era nessun don Matteo a ben consigliarlo, a mettere sempre una buona parola, così il maresciallo ha fatto di testa sua.

Ce l’ aveva per motivi personali con il titolare di un negozio di Ponte Nuovo, una frazione di Ravenna, vicino casa sua, e per questo motivo per quattro mesi, nel 2012, aveva fatto egli stesso, o fatto fare ai suoi sottoposti, una dozzina di multe a settimana, insomma, una/due al giorno, ai veicoli fermi davanti all’ ingresso.

Evidentemente la cosa non poteva passare inosservata, e qualcuno ha avuto di che lamentarsi con chi di dovere, per lo strano comportamento del maresciallo dei carabinieri, 51 anni, originario di Taviano, dalla contravvenzione facile.

Infatti, era finito sotto inchiesta penale.

Ieri, a distanza di quattro anni dai fatti, è stato rinviato a giudizio, con l’ accusa di abuso d’ufficio e falso ideologico.

Secondo il militare, prima destinato ad altro incarico, adesso sospeso dal servizio. invece, è tutto a posto, perché l’ area di sosta in questione è destinata a carico e scarico merce, e come tale non può essere usata da semplici avventori, ma solamente da specifici veicoli commerciali.

Deciderà la corte d’ assise di Ravenna, nel processo fissato a marzo del prossimo anno.

 

 

Category: Cronaca

Lascia un commento