DIARIO DEL GIORNO PRIMA / IL TAM TAM DI ANNIBALE

| 22 Settembre 2016 | 0 Comments

ITALIA______
ROMA – È da irresponsabili dire sì a questa candidatura, le Olimpiadi del mattone. È una bocciatura dei Giochi, quella che viene dal sindaco di Roma Virginia Raggi nel punto stampa al Comune, seguito al mancato meeting con Giovanni Malagò. In mattinata infatti non c’è stata nessuna riunione tra la Raggi, e il presidente del Coni Malagò, il quale dopo aver fatto anticamera per oltre mezz’ora è stato avvisato da un addetto stampa del Campidoglio che il sindaco non sarebbe venuto. A quel punto la delegazione del Coni ha lasciato il Campidoglio.

ITALIA______
FIRENZE – È ricoverato in gravissime condizioni l’attore e regista Francsco Nuti, al Centro traumatologico ortopedico di Firenze. Nuti, nella giornata di ieri, è caduto nella sua abitazione di Narnali (Prato). Inizialmente era stato portato al Santo Stefano di Prato, in rianimazione, ed è quindi stato trasferito nel centro specializzato fiorentino. Da circa 10 anni Nuti è costretto sulla sedia a rotelle. Sindaco di Prato: ‘Forza Francesco’ Il sindaco di Prato Matteo Biffoni, con la giunta della città, ha inviato un affettuoso messaggio d’augurio di pronta guarigione a Nuti: “Forza Francesco, siamo tutti con te”.

MONDO______
ALEPPO – Quattro medici siriani sono stati uccisi e un’infermiera è stata ferita in un raid aereo che colpito una clinica in un villaggio vicino Aleppo. Lo ha denunciato l’Organizzazione siriana per il soccorso medico (Uossm), che gestisce la clinica. L’organizzazione ha spiegato che il raid risale alle 23 di ieri e ha colpito i medici a bordo di due ambulanze, nel villaggio di Khan Tuman. La clinica è stata completamente distrutta e si teme che possano esserci altre vittime sotto le macerie. “L’edificio ha tre piani – ha fatto sapere Ahmed Dbais, direttore dell’ospedale, in un comunicato – che a causa dell’intensità del bombardamento sono crollati e sono completamente distrutti. Non sappiamo ancora quanti morti ci siano”. Khan Tuman si trova vicino Orum al-Kubrah, dove lunedì è stato attaccato un convoglio di aiuti umanitari dell’Onu e della Mezzaluna Rossa. Per l’attacco al convoglio Washington ha accusato l’aviazione russa. Non si sa invece al momento chi abbia colpito l’ospedale.

Category: Costume e società, Cronaca, Politica

Lascia un commento