DIARIO DEL GIORNO PRIMA / IL TAM TAM DI ANNIBALE

| 15 ottobre 2016 | 0 Comments

ITALIA______

GENOVA – Allerta rossa per il maltempo in Liguria. Genova, Savona e La Spezia, le zone più a rischio. Tetti scoperchiati e alberi caduti a Genova per una tromba d’aria che ha attraversato la città. Una persona è rimasta ferita per il crollo di un tetto di una casa in una frazione di Recco. Lo ha riferito il sindaco della città di Recco Dario Capurro intervistato dall’emittente Primocanale. Molti comuni dell’entroterra del Golfo Paradiso, del Golfo del Tigullio e dello Spezzino sono rimasti senza elettricità a causa delle cadute di pali e alberi. A Portofino il vento ha creato problemi alle barche ormeggiate e ha divelto tendoni e strutture dei ristoranti che si affacciano sui moli e sulla celebre piazzetta. A Lavagna, a causa di una tromba d’aria, sono crollati un muro e una infrastruttura in via dei Devoto, in mezzo ai capannoni di due cantieri navali. Nessun ferito. Danni ai tetti in varie parti del Tigullio dove si registrano problemi anche per rami spezzati. Treni bloccati tra Genova e Sestri Levante Il black out elettrico causato dalla tromba d’aria la Liguria ha bloccato otto treni fra Genova e il levante della provincia. Le situazioni più drammatiche a Zoagli, dove ci sono 300 passeggeri bloccati su un Intercity, e a Lavagna dove duecento viaggiatori che erano a bordo di un regionale sono stati fatti uscire in linea grazie all’intervento dei pompieri che hanno tagliato una ringhiera per permettere il passaggio dai binari alla strada Aurelia. Nei pressi della stazione di Lavagna un cartello è finito sulla linea aerea.

 

ITALIA______

TORINO – L’osteosarcoma di cui era affetto, un raro tumore delle ossa che fa registrare circa 150 casi all’anno, lo avrebbe ucciso. A salvare il bambino piemontese sono stati i medici della Città della Salute e della Scienza di Torino che, per la prima volta su un paziente così piccolo, hanno adottato una innovativa tecnica di intervento, consistita nel ricostruire il femore malato con un omero donato e appositamente rovesciato e rivestito di ceramica. Interventi con tecniche analoghe fino ad ora sono stati effettuati su bambini piu grandi. Una novità premiata al recente Congresso internazionale di tecnologia in chirurgia protesica, svoltosi a Boston, con il primo premio mondiale. Il bambino di 6 anni è stato operato all’ospedale infantile Regina Margherita, ma la notizia è stata resa nota a due anni di distanza per avere la certezza del successo. Dopo due anni di terapie oncologiche presso l’Oncoematologia pediatrica dell’ospedale Infantile Regina Margherita di Torino, diretto dalla dottoressa Franca Fagioli; F.C., che ora ha otto anni, ha infatti ripreso la vita normale di un bambino di quell’età.

 

MONDO______

LIPSIA – Il ministro della Giustizia sassone, Sebastian Gemkow, e il direttore del carcere di Lipsia, Rolf Jacob, hanno negato che Jaber Albakr fosse ad alto rischio di suicidio. In una conferenza stampa a Dresda trasmessa in tv, il ministro ha confermato che il terrorista si è “strangolato” con la propria “camicia”. Il direttore del carcere, parlando di “t-shirt”, ha precisato che il giovane si è impiccato alla grata della porta della cella. Direttore carcere: ultimo controllo quindici minuti prima morte Il direttore del carcere di Lipsia, Rolf Jacob, ha riferito che quando è stato trovato morto la sorveglianza di Jaber Albakr veniva condotta ogni trenta minuti ed era stato visto in vita 15 minuti prima. Il giovane terrorista siriano collegato all’Isis che stava organizzando un attentato dinamitardo in Germania, era detenuto a Lipsia. Il sospetto era stato arrestato lunedì grazie a tre suoi connazionali che l’avevano immobilizzato in un appartamento.

Category: Costume e società, Cronaca, Politica

Lascia un commento