DIARIO DEL GIORNO PRIMA / IL TAM TAM DI ANNIBALE

| 30 dicembre 2016 | 0 Comments

ITALIA______
ROMA – “Sono in corso le indagini su Amri, sulle quali non posso dire nulla per evidenti ragioni, ma posso solo dire che sono in corso indagini importanti”. Lo ha detto il ministro dell’Interno Marco Minniti nel corso di un incontro con i giornalisti in Prefettura a Milano, al termine del comitato sull’ordine e la sicurezza pubblica. L’intervento del 23 dicembre a Sesto San Giovanni, alle porte di Milano – ha proseguito Minniti – dove due agenti delle Volanti hanno ucciso in un conflitto a fuoco il terrorista tunisino “è un intervento straordinario in un quadro di una strategia antiterrorismo” per contrastare un’organizzazione come l’Isis “che vede obiettivi in tutto il mondo e lupi solitari” pronti a colpire.  Minniti poi ha parlato dell’espulsione del cittadino tunisino effettuata questa mattina: “Non è collegata con Amri ma non è un’esplosione qualsiasi” – ha spiegato – perché la persona allontanata dall’Italia “è una persona importante”. Il tunisino “era pronto a colpire”, ha aggiunto, ricordando che l’espulsione “è uno strumento importante perché ci consente di intervenire nella fase dell’incubazione dell’attacco”. Il ministro dell’Interno sul tema della sicurezza e dell’immigrazione, ricorda che intende agire: “Tenendo insieme due elementi: quello della severità per chi non rispetta le regole, e quello dell’integrazione per chi le regole le rispetta”.

ITALIA______
FIRENZE – Un bimbo di 22 mesi è morto all’Ospedale Meyer di Firenze colpito da meningite. Il laboratorio di immunologia del Meyer ha confermato la diagnosi di sepsi da meningococco di tipo “C”. Il piccolo, residente a Porcari (Lucca) era giunto all’ospedale pediatrico fiorentino nella tarda serata di ieri a bordo di un’ambulanza. Le sue condizioni, al momento dell’arrivo, erano disperate: i medici hanno tentato a lungo di rianimarlo, ma purtroppo il bimbo non ce l’ha fatta. Da quanto risulta non era stato vaccinato. In conseguenza del decesso del bimbo, le autorità sanitarie hanno immediatamente sottoposto a profilassi i familiari e le persone che in questi giorni sono state a stretto contatto con il bambino. In particolare, le autorità sanitarie hanno sottoposto a profilassi anche i bambini che frequentavano lo stesso asilo nido del piccolo – il ‘Mary Poppins’ di Zone, sempre in provincia di Lucca. Tutte le persone sottoposte a profilassi saranno soggette a sorveglianza sanitaria per dieci giorni. L’Asl specifica che non devono invece sottoporsi a profilassi i contatti “indiretti” con il piccolo.

MONDO______
WASHINGTON – È stata dura la risposta Usa agli hackeraggi russi che hanno interferito nelle presidenziali americane con lo scopo di favorire l’elezione di Donald Trump. Con una decisione senza precedenti, Barack Obama ha disposto sanzioni direttamente contro le due principali intelligence russe, il Gru e l’Fsb, il primo per lo spionaggio militare all’estero e l’altro per il controspionaggio. Colpiti anche quattro ufficiali del Gru e tre società che hanno fornito supporto materiale alle cyber operazioni della stessa intelligence. In tutto nove tra entità e individui. Inoltre il ministero del tesoro designerà due russi per l’uso di mezzi cibernetici che consentono di rubare fondi e informazioni personali. Il dipartimento di Stato, invece, ha espulso come persone non grate trentacinque funzionari russi operanti negli Usa che ”hanno agito in modo incoerente con il loro status diplomatico o consolare”, probabilmente per essere stati coinvolti in attività di intelligence sotto copertura diplomatica, dato che il comunicato della Casa Bianca parla di ”operativi dell’intelligence russa”. Hanno settantadue ore di tempo per lasciare gli Usa, insieme ai loro famigliari. Chiusi anche due complessi ricreativi di proprietà del governo russo a New York e in Maryland, usati per scopi di spionaggio. Infine, il dipartimento dell’ Homeland Security e l’Fbi stanno rilasciando informazioni tecniche declassificate sulle attività informatiche dell’intelligence militare e civile russa per consentire di individuarle e stroncarle negli Usa e all’estero.

Category: Costume e società, Cronaca, Politica

Lascia un commento