ANCORA USURA, NOVE ARRESTI

| 11 Gennaio 2017 | 0 Comments

(e.l.)______C’ era anche un noto imprenditore salentino fra le vittime del clan di presunti usurai. Agenti della Guardia di Finanza di Taranto hanno eseguito questa mattina nove arresti, nella provincia ionica e in quella di Matera, dei quali sei in carcere e tre ai domiciliari, per i reati di associazione per delinquere finalizzata all’esercizio abusivo di attività finanziaria ed all’usura. Il provvedimento è stato disposto dal gip del tribunale di Taranto Filippo Di Todaro, su richiesta del sostituto procuratore Giovanna Cannarile. L’ accusa è di aver erogato finanziamenti a tassi usurari ai danni di imprenditori in difficoltà economiche.

Il capo dell’ organizzazione viene considerato dai magistrati un pregiudicato con precedenti specifici, Cosimo Damiano Surgo, 53 anni, di Lizzano. Con lui, sono stati raggiunti dalle ordinanze Christian Surgo, 20 anni; Pasquale Surgo, 30; Vittorio Surgo, 41, tutti parenti, di Lizzano. Ancora, in carcere sono Maurizio Leone, 49, di Carosino e Marcello Iannuziello, 41 anni, di Policoro. Ai domiciliari invece Mario Rago, 38 anni, di Stigliano, Giovanni Caniglia, 68 anni, di Lizzano, e Ottavio Fornaro, 40 anni, di San Marzano di San Giuseppe.

 

Category: Cronaca

Lascia un commento