DIARIO DEL GIORNO PRIMA / IL TAM TAM DI ANNIBALE

| 15 Gennaio 2017 | 0 Comments

ITALIA______
PALERMO – Il ministero dell’Interno ha espulso oggi, per motivi di sicurezza, un altro tunisino, dopo quello di ieri sospettato di avere collegamenti con l’attentatore di Berlino, Amri. Si tratta di un cittadino tunisino, 46enne già detenuto presso la casa di reclusione di Augusta (Sr), da dove è stato scarcerato lo scorso 3 gennaio, per essere trasferito al Cie di Caltanissetta. Questa mattina è stato rimpatriato con un volo decollato da Palermo e diretto a Tunisi. Durante la detenzione nel carcere di Augusta, l’uomo aveva manifestato un atteggiamento di aperta opposizione nei confronti del personale della polizia penitenziaria. Il monitoraggio all’interno del carcere, al quale è stato sottoposto, aveva confermato il suo ruolo di leader tra i detenuti di fede islamica e di potenziale radicalizzatore.

ITALIA______
FIRENZE – Alcuni migranti, dopo il rogo di Sesto Fiorentino nel quale ha perso la vita Ali’ di 38 anni che era rientrato nel capannone per riprendere i documenti per il ricongiungimento della moglie e dei figli, tentano di entrare in prefettura a Firenze. La polizia ha respinto l’ingresso. “Vogliamo una vita dignitosa, non vogliamo morire cosi'”, si legge sullo striscione esposto davanti la prefettura  dove è in corso il comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica per individuare una sistemazione per gli ex occupanti del capannone che al momento sono ospitati temporaneamente nel palazzetto dello sport di Sesto Fiorentino. I manifestanti al momento continuano a stazionare davanti alla prefettura, in via Cavour che è stata chiusa al traffico, chiedendo di poter partecipare in delegazione al comitato per l’ordine pubblico “Abbiamo chiesto di partecipare al vertice – dice Lorenzo Bargellini, portavoce del Movimento di Lotta per la casa – ma per tutta risposta ci hanno dato delle manganellate. Vorremmo sapere una destinazione e una soluzione che non sia provvisoria”. E’ la seconda manifestazione di protesta a distanza di due giorni nel centro di Firenze.

MONDO______
COSTE LIBICHE – Un barcone carico di migranti è naufragato a circa trenta miglia a nord delle coste libiche. Fino ad ora sono stati recuperati otto cadaveri e quattro superstiti che hanno riferito che a bordo vi erano centosette persone. Le operazioni di soccorso sono coordinate dalla centrale operativa della Guardia Costiera di Roma, che ha fatto convergere sul luogo del naufragio una nave francese del dispositivo Frontex e due mercantili. Alle ricerche contribuiscono anche un elicottero della Marina militare e un aereo di Frontex. Nell’area le condizioni meteorologiche sono pessime.

Category: Costume e società, Cronaca, Politica

Lascia un commento