LE PREVISIONI PER IL 2017 DEL TORO

| 16 gennaio 2017 | 0 Comments

Anno positivo, ma senza particolari svolte: così si presenta il 2017 per il Toro.

I transiti di quest’anno non sono particolarmente significativi, eccezion fatta per il sestile di Giove, buon aspetto che già vi interessa dall’estate 2016, e che vi farà compagnia fino alla fine di luglio: ha un influsso rasserenante, ammorbidente, espansivo, porta sempre novità positive e situazioni che si risolvono in bene come per magia.

Come gli Scorpione però, i Toro devono ancora fare i conti con l’aspetto di quadratura di Urano e Nettuno dall’Acquario. Questi pianeti molto lenti (si parla di diversi anni di sosta in un segno), manifestano la loro influenza bloccando certi settori dell’esistenza in situazioni anche positive, ma mai completamente risolte, e non completamente adatte all’evoluzione della persona.

Urano negativo in particolare, all’interno di situazioni consolidate e di lunga data, produce rovesciamenti e ribellioni che però non si risolvono in positivo; Nettuno invece manifesta una sensibilità mal indirizzata, e scarsa lucidità nei giudizi che possono portare ad abbagli e delusioni. Gli aspetti di Urano si faranno sentire soprattutto sui Toro della terza decade; quelli di Nettuno sui nativi della prima e seconda decade.

Il consiglio per chi di voi sta affrontando cambiamenti importanti è di agire entro la piena estate, finché è presente lo scudo benefico di Giove. Anche a voi Toro dico che questi non sono ancora gli anni decisivi, quelli in cui si può osare e raggiungere qualunque obiettivo. Il periodo d’oro sarà bellissimo e molto lungo, ma non arriverà prima del 2018.

Se avete Ascendente o forti valori Bilancia, Gemelli, Ariete, già il 2017 porterà assestamenti e correzioni di tiro di portata non indifferente. Bene anche per gli Ascendente Cancro. Anno più attendista per Ascendente e dominanti di altri segni. Energia e azione costruttiva saranno caratterizzanti dalla seconda metà di marzo fino a tutto aprile, in giugno fino a metà luglio, in settembre fino a metà ottobre; fine d’anno più conflittuale, con piccole frustrazioni che potranno riguardare anche la sfera dei sentimenti e delle emozioni, ma con una buona forma mentale. Attenzione a piccoli contrattempi e nervosismo dalla seconda metà di luglio a tutto agosto, e poi in dicembre. Favorevole in tutti i sensi la primavera, per le vacanze estive meglio approfittare dei mesi di giugno, luglio e settembre, più favorevoli al riposo e al recupero psicofisico.

LA FRASE

Io sono la mia malattia e la mia cura.

Tiziano Scarpa – 16 maggio 1963 – Stabat Mater

Il colore delle gemme associato al Toro è il verde, perciò lo “SMERALDO” è in grado di dare una vigorosa “scossa” ai temperamenti “Toro” a volte troppo prudenti e riflessivi. Ma anche il “DIAMANTE” e il “QUARZO”, se pur non gemme verdi, apportano ai “Toro” sicurezza e protezione eliminando lo stress attraverso una benefica procedura di rilassamento. ______

I SEGNI PRECEDENTI

 

 

 

Category: Costume e società

Lascia un commento