banner ad

“La mia cucina fusion” / ‘GUSTO GIUSTO equipe’ PROPONE: “VERDURE ALL’ARANCIA”…CONOSCETE LA VASOCOTTURA? .

| 19 gennaio 2017 | 0 Comments

Ragazzi, la Dottoressa Chiaretta è qui che si aggira tra le varie postazioni e controlla : qualità dei prodotti utilizzati (tutti bio) che siano dei dintorni e stagionali (no al Supermercato), cottura e composizione dei piatti, controllo dei grassi e degli zuccheri. Umberto è andato a nascondersi in cantina, ma Chiaretta è arrivata anche li, non tanto per i vini, ma per la conservazione di salumi e formaggi. Ovviamente ci ha raccomandato una dieta disintossicante, per gli stravizi delle recenti Feste e in previsione del Carnevale che non tarderà. UBBIDIAMO!

Ora ci insegna un modo di cuocere nuovo, che adotteremo nei prossimi giorni, perché molto salutare (anche suggestivo…Ultima moda, che credo vada bene per tutti i generi di alimentazione, che in cucina teniamo separati): quindi, dai macrobiotici ai vegan, dai tradizionali agli esotici… Fate tutti attenzione…

CONOSCETE LA VASOCOTTURA?

La cottura in vasetti di vetro è una via di mezzo tra quella al cartoccio e quella al vapore, consente di mantenere inalterate le proprietà organolettiche e nutrizionali degli alimenti. I contenitori adatti sono quelli delle conserve, in vetro resistente alle alte temperature.

La cottura può avvenire secondo diverse modalità:

• a bagnomaria, immergendo i barattoli in una casseruola di acqua in ebollizione,serve un tegame da riempire per i 2/3 dei vasetti di acqua per 15 minuti circa, separando con uno straccio i contenitori perché non urtino tra loro. Questo sistema si presta a cibi che richiedono temperature non troppo aggressive, come il pesce e le verdure fibrose e sode

• in forno a bagnomaria, in una pirofila sistemate i vasetti con 2 cm di acqua e fate cuocere per 20 minuti a 60°-80°. Questo sistema si presta a cibi che richiedono temperature non troppo aggressive, come il pesce e le verdure fibrose e sode. Usato invece senza coperchio a secco, il vasetto sostituisce pirofile e stampini. In forno i contenitori si arroventano: manovrateli con i guanti. E’ un metodo adatto ai cibi che richiedono alte temperature, come la carne. Aggiungete sempre nel vasetto un liquido (vino, brodo, latte) e chiudete senza guarnizione che in forno brucerebbe.

• nel micronde, in 6 minuti a 700-800 W potrete cuocere la vostra pietanza in vaso, ricordatevi solo di inserire i vasetti con tappo di vetro, perché il metallo non va bene Quando la pietanza è cotta, fate attenzione che il vasetto sarà bollente e il cibo continuerà a cuocere al suo interno.

Capovolgete i barattoli per distribuire bene i liquidi e apriteli solo dopo 5 minuti, facendo attenzione al vapore che fuoriesce. Potrebbe verificarsi un effetto ‘pentola a pressione’ che vi farebbe schizzare tutti fuori. Nel vostro barattolo potete introdurre ogni ingrediente necessario; verdure, carne, pesce, cereali e pasta, valutando però i tempi di cottura dei diversi cibi. Sarà necessario dunque tagliare in pezzi piccoli le carni, come le coste più dure delle verdure, la pasta e le patate andranno prima sbollentate, il riso tostato, evitate i funghi che possono diventare tossici.

I sapori sono naturalmente intensi, come i colori, la presentazione di un aspetto che tocca la sfera emotiva nei sensi visivi e dell’olfatto. Sarà necessario usare meno condimento. Anche i sapori e gli aromi, restando all’interno, consentono di salare meno le pietanze. E’ anche un metodo molto pratico e veloce poiché consente di preparare in anticipo senza pregiudicare il risultato finale. Provate, ne resterete entusiasti.

VERDURE ALL’ARANCIA DETOX. Per quattro persone.______

50g di carote 150g di rape bianche 100g di cavolini di Bruxelles 2 arance 2 cucchiai di olio d’oliva extravergine erba cipollina e sale grosso._______

Tagliate le verdure a pezzetti piuttosto uguali, alternate nei vasi con un’arancia tagliata senza eliminare la scorza. Riempite d’acqua a 2/3, chiudete e cuocete a bagnomaria per 30 minuti. A parte preparate un’emulsione col il succo dell’arancia, l’olio, l’erba cipollina tritata e il sale grosso. Versate il tutto nel vaso e con il tappo chiuso, scuotete il contenuto affinché tutto si mescoli.

Servite.

Grazie Dottoressa Chiaretta, per i suoi meravigliosi consigli.

Umberto, Umberto…. (Mangia formaggio) vino consigliato: Acqua (fa il bravo eh!)

BUON APPETITO a tutti!!!

GUSTO GIUSTO equipe

Category: Costume e società

Lascia un commento

banner ad
banner ad