banner ad

DIARIO DEL GIORNO PRIMA / IL TAM TAM DI ANNIBALE

| 11 febbraio 2017 | 0 Comments
ITALIA
ROMA – La Farnesina sarebbe stata vittima di un attacco hacker, forse da parte della Russia, quando Paolo Gentiloni era ministro degli Esteri. A riferirlo il Guardian, citando fonti vicine alla vicenda. Una fonte anonima ha confermato l’attacco hacker, durato per quattro mesi, precisando tuttavia che Gentiloni non ne è stato vittima anche perché “non usava la posta elettronica quando era ministro degli Esteri”. Secondo il Guardian nessuna informazione “sensibile” è stata rubata, perché il sistema “non è stato decriptato”. La fonte italiana non ha voluto confermare che dietro l’attacco vi sia Mosca. Ma altre due persone credono che ci possano essere dei russi dietro l’attacco. Della questione, aggiunge The Guardian, si sta occupando la procura della Repubblica di Roma. Il governo italiano non punta direttamente l’indice contro il Cremlino, ma ugualmente altre fonti citate dal giornale parlano esplicitamente di un coinvolgimento probabile della Russia.
ITALIA______
ROMA – Non è più possibile per i collaboratori ricevere l’indennità di disoccupazione Dis-Coll istituita nel 2015. Lo fa sapere l’Inps spiegando che la norma “non è stata oggetto di proroga” in relazione agli eventi di disoccupazione intervenuti dal primo gennaio 2017. Nessuna indennità quindi – avverte l’Inps – sarà erogabile a fronte delle cessazioni involontarie di contratti di collaborazione coordinata e continuativa anche a progetto intervenuti dall’inizio del 2017. La prestazione Dis-coll era stata istituita dal Governo Renzi con il Jobs act in via sperimentale per gli eventi di disoccupazione verificatesi nel 2015 e prorogata per il 2016. Non c’è stata invece proroga per il 2017. La misura prevedeva che fosse corrisposta mensilmente per la metà dei mesi di contribuzione presenti nel periodo compreso tra il primo gennaio dell’anno solare precedente l’evento di cessazione del rapporto di collaborazione e l’evento stesso (con almeno tre mesi di contribuzione accreditata) fino a un massimo di sei mesi. La fruizione dell’indennità Dis-coll non dava diritto alla contribuzione figurativa.
MONDO______
PARIGI – Quattro persone, tra cui una ragazza di 16 anni, sospettate di voler perpetrare un attacco a Parigi sono state fermate a Montpellier: è quanto riferisce la tv M6. Fonti dell’antiterrorismo citate dall’emittente, riferiscono che i quattro arresti sono scattati dopo indagini sui social network che hanno consentito di identificare i presunti sospetti. Dalle prime informazioni raccolte, sembra che preparassero un attacco kamikaze con la cintura esplosiva in un sito turistico di Parigi. Materiale informatico e sostanze esplosivo sarebbero state trovate nel domicilio dei sospetti.

Category: Costume e società, Cronaca, Politica

Lascia un commento

banner ad
banner ad