banner ad

L’ APPROFONDIMENTO / CONSIGLIO COMUNALE SCIOLTO PER INFILTRAZIONI MAFIOSE A PARABITA / IL COMMENTO DI VINCENZO CAGGIULA DEL M5S

| 17 febbraio 2017 | 0 Comments

(Rdl)______Sulla notizia arrivata nel primo pomeriggio

http://www.leccecronaca.it/index.php/2017/02/17/ultimora-clamoroso-sciolto-per-infiltrazioni-mafiose-il-consiglio-comunale-a-parabita/

abbiamo chiesto in serata un commento all’ attivista del Movimento 5 Stelle Vincenzo Caggiula (nella foto), che nel dicembre 2015 chiese per primo il commissariamento dell’ amministrazione.

Oggi è arrivato addirittura lo scioglimento del consiglio.

Ecco la dichiarazione che ci ha mandato. ______

Quello che è successo.

Quello che da tempo si paventava è successo. Dopo l’incriminazione e gli arresti del vicesindaco del Nostro comune, la fiducia posta dai cittadini nella nuova amministrazione ha subito uno smacco non indifferente e tutto quello che si vociferava nel merito su alcune manovre preelettorali è venuto prepotentemente a galla. I tanti voti presi dalla lista che aveva vinto le elezioni erano inficiati da uno scambio di voti con un gruppo di malavitosi locali e da promesse di lavoro che venivano assicurate o anche impegni già esauditi e che dovevano fare da tornaconto.

Pur davanti a tale evidenza, con il vicesindaco in carcere e poi agli arresti domiciliari, il sindaco e gli assessori eletti non hanno mai preso le distanze dal personaggio, e hanno continuato a gestire la macchina comunale, una macchina comunale silenziosa, da cui quasi nulla trapelava, e da cui quasi nulla è trapelato su giudizi di merito.

L’arrivo degli ispettori prefettizi ha prodotto ulteriore silenzio nelle sale comunali, ed ancor oggi non avendo contezza dei loro resoconti attendo di leggere le motivazioni che hanno portato alla decisione odierna.

Quello che diciamo UFFICIALMENTE OGGI noi attivisti del M5S di Parabita.

Abbiamo atteso pazientemente e fiduciosamente il corso della legge e con rispetto e dolore per la nostra comunità accettiamo questo procedimento.

Speriamo sia di esperienza costruttiva sia per coloro che intenderanno proporsi al servizio del paese come futuri amministratori e sia per tutti i cittadini che, con le loro democratiche scelte, dovranno sentirsi pienamente responsabili dei loro rappresentanti.

 

 

 

 

 

 

Category: Cronaca, Politica

Lascia un commento

banner ad
banner ad