banner ad

IL LEONE NON RUGGISCE PIÙ. MUORE LEONE DI LERNIA, RE DEL TRASH E DELLA SIMPATIA

| 28 febbraio 2017 | 0 Comments

di Antonella Elefante______ “Avevi ragione su tante cose. Addio, vecchio amico mio”. Cosi lo speaker radiofonico, Fabio Alisei, saluta il suo caro amico de “Lo Zoo di 105” Leone Di Lernia, che proprio questa mattina ha salutato definitivamente  parenti e amici.

Il pugliese, diventato famoso per le sue parodie supertrash in dialetto, era stato ricoverato il 23 febbraio a causa di un malore. Il re del trash demenziale, per, ha fatto parlare di sè anche dal letto dell’ospedale; proprio domenica scorsa, infatti, durante una trasmissione televisiva, la presentatrice ha tirato fuori un articolo della testata giornalistica “Dagospia” in cui si insinuava che si trattasse di una messa in scena. Ovviamente, per difendere il padre, è intervenuto il figlio Davide e la situazione si è risolta nel migliore dei modi..o quasi! A rimetterai la pelle, infatti, è stato proprio il Leone che, arrivato a 78 anni, non ha più avuto le forze di combattere e questa mattina, nella sua casa a Milano, ha emesso l’ultimo ruggi…respiro.

Programmi televisivi trash ce ne sono, forse anche tanti, ma sicuramente Leone è stato il primo ad “inventarsi” un modo per far parlare di sè, lasciando segni e tracce in ogni generazione. Molti gli status su Facebook per ricordarlo e per ricordare le risate che il pugliese ha regalato. Doveroso il saluto da parte dei suoi colleghi e compagni de “Lo Zoo di 105” che, proprio sulla pagina del social network colorato di blu, hanno annunciato la triste notizia, scrivendo: “Sembra uno scherzo, uno dei mille fatti dallo Zoo, ma con il cuore spezzato, dobbiamo annunciare che Leone ci ha lasciato questa mattina! Riposa in pace fratello.” e impostando come immagine di copertina, una foto che ritrae Leone con tutti i colleghi radiofonici.

Category: Costume e società

Lascia un commento

banner ad
banner ad