banner ad

DIARIO DEL GIORNO PRIMA / IL TAM TAM DI ANNIBALE

| 11 marzo 2017 | 0 Comments

ITALIA______
ANCONA – Autostrade per l’Italia ”ha chiesto con estrema urgenza alle aziende che hanno progettato ed eseguito i lavori sul cavalcavia crollato in A14 una relazione dettagliata su quanto accaduto, per accertare eventuali errori umani e valutare possibili azioni a tutela”. Il cantiere, dice una nota della societa’, ”era stato avviato il 7 febbraio e si sarebbe dovuto concludere, per quanto riguarda le attivita’ sulle pile finalizzate all’innalzamento del cavalcavia, il 31 marzo”. Nelle ore immediatamente successive al crollo, Autostrade aveva parlato di “un tragico incidente non prevedibile, determinato dal cedimento di pile provvisorie su lavori di innalzamento del cavalcavia necessari per ripristinare l’altezza dell’opera rispetto al nuovo livello del piano autostradale, dopo l’allargamento dell’autostrada a tre corsie. Non si tratta dunque del cedimento strutturale”. Ieri mattina, sempre Autostrade aveva comunicato che le attività sul ponte “erano state completate alle ore 11:30 e, al momento dell’incidente, il personale stava realizzando attività accessorie”. Il ministro Delrio già ieri ha firmato il decreto di nomina della commissione ispettiva di esperti del dicastero per verificare e analizzare quanto accaduto. L’azienda responsabile dei lavori, la Delabech, ha eseguito analoghi lavori su altri 19 cavalcavia della stessa tratta.

ITALIA______
NAPOLI – Alcune decine di manifestanti aderenti alla rete antirazzista e ai centri sociali hanno occupato la sala congressi della Mostra d’Oltremare di Napoli dove oggi pomeriggio è in programma una manifestazione con la presenza del leader della Lega, Matteo Salvini. Nella sala erano in corso i lavori di allestimento dell’impianto audio. I manifestanti hanno aperto dei cartelli e urlato slogan contro il leader della Lega. Da ieri in città sono apparsi striscioni contro l’arrivo di Salvini. I manifestanti “Saremo con la gente che manifesta contro Salvini in nome dei valori di umanità e contro il razzismo chiarendo fin da ora che non ci stiamo alle provocazioni” violente di chi “usa la manifestazione per altri fini. Chiunque lo farà che sia da parte delle forze repressive, dei provocatori o di manifestanti confusi, se ce ne saranno, si prenderà le sue responsabilità e la nostra implacabile opposizione”. Così in una nota l’associazione antirazzista e interetnica 3 febbraio in vista della manifestazione organizzata a Napoli per domani in concomitanza con la presenza del leader della Lega.

MONDO______
DUSSENDOLF – Le forze di sicurezza sono di nuovo in azione a Duesseldorf dopo il ferimento di una persona da parte di uno sconosciuto. Alcuni testimoni parlano di un uomo in azione con un machete, ma la polizia non conferma per ora queste voce. La persona colpita avrebbe ferite da arma da taglio, ma non solo. “In questo momento siamo molto sensibili ma anche molto prudenti di fronte a questo tipo di notizia. Attualmente abbiamo molti agenti impegnati”, ha detto un portavoce della polizia di Duesseldorf. Due italiane ferite lievemente nell’attacco di ieri alla stazione. Ci sono turisti italiani coinvolti nell’aggressione avvenuta ieri alla stazione di Duesseldorf, dove uno squilibrato ha aggredito la folla con un’ascia ferendo nove persone di cui quattro in modo grave. “Si tratta di una zia e sua nipote, provenienti da Bergamo, rimaste lievemente ferite” ha riferito il console italiano di Colonia Emilio Lolli. Si aggiungono così particolari al bilancio dell’assalto messo a punto ieri sera da un 36enne con problemi psichici – originario dell’ex Jugoslavia e residente a Wuppertal, nell’ovest della Germania – rimasto a sua volta ferito. L’uomo è stato arrestato subito dopo l’aggressione.

Category: Costume e società, Cronaca, Politica

Lascia un commento

banner ad
banner ad