banner ad

IL POST PARTITA / LECCE RIMANE SULLA SCIA AL FOGGIA / IL D.S. MAURO PELUSO: “Padalino sta dando il massimo per questi colori e questa società”

| 27 marzo 2017 | 0 Comments

di Antonella Elefante______ Il Lecce non perde terreno:  l’Unicusano Fondi viene battuto per 2-0 al “Via del Mare”. Sin dai primi minuti i salentini si fanno sentire, infatti al 5′ Maimone (in foto) porta la squadra sull’1-0, seguito all’8′ da Torromino che, su calcio di rigore, permette il raddoppio. Il Fondi tenta di riprendersi e fa tremare i giallorossi con Gambino e Tiscione, ma alla fine dei primi 45′ di gioco si è ancora sul 2-0. Nel secondo tempo i giallorossi hanno semplicemnte gestito al meglio il vantaggio del primo tempo, nonostante qualche sporadico tentativo dei laziali che, però, non riescono a modificare il risultato che mantiene il Lecce in scia della capolista e spaventa i rossoblù che ora, essendo in decima posizione, rischiano i playoff.

Continua il silenzio stampa da parte dell’U.S. Lecce, ma parla il Direttore Sportivo Mauro Peluso che commenta così la partita: “Il Fondi è una squadra che gioca,  lascia giocare e che ha un potenziale offensivo notevole, e noi eravamo preoccupati di loro. Abbiamo dato una grande risposta e io sono molto contento soprattutto del rientro di Vitofrancesco, di Torromino, di Drudi, Maimone ha dato una grande risposta. Abbiamo fatto 64 punti e significa che abbiamo fatto molto bene per raggiungerli; in questo momento c’è chi sta facendo meglio, però non dobbiamo perdere la speranza e l’applicazione che ci vuole sempre. Se c’è una cosa che va rimproverata alla domenica scorsa è stata la mancata reazione, invece oggi l’atteggiamento della squadra è stato particolarmente positivo oggi e siamo contenti per questo”.
Nonostante i cori partiti dalla Curva Nord, infatti, i calciatori hanno semplicemente pensato alla partita permettendo, con il risultato ottenuto, di mettere a tacere ogni bocca. “Abbiamo dato fiducia al Mister -continua Peluso- per un motivo molto semplice: lo conosco troppo bene Padalino, ed è una persona molto ruvida e può sembrare anche antipatico ma non lo è. È una persona capace, per bene, e sta dando il cento per cento per questa maglia, per questi colori e per questa società. Io credo che lui stia facendo un lavoro egregio, anche per come siamo partiti noi. C’è una fame di vincere che appartiene a me, a Padalino, ai tifosi, a tutti, però non è mai semplice. Noi ci stiamo mettendo l’anima e ce la sta mettendo soprattutto il Mister e bisogna dargliene atto. L’allenatore può portarci in serie B“.

Intanto, grazie a questi tre punti, il Lecce sale a quota 64 ma rimane ancora in seconda posizione, anticipato dal Foggia. I rossoneri infatti, attualmente a quota 68, hanno vinto per 1-0 contro il Catania. Se questo match ha permesso al Foggia di rimanere in testa alla classifica, la stessa cosa non si può dire del Catania: i siciliani, infatti, sono momentaneamente fuori dalla zona playoff, ad un punto di distacco dalla decima posizione.

Attualmente, i primi quattro posti della classifica sono occupati da:
Foggia 68
Lecce 64 
Matera 53
Juve Stabia 49 

Il Matera, dopo varie sconfitte, torna a vincere e batte il Messina per 5-1. Schiaffo netto, infatti, da parte dei lucani, agguerrito già dai primi minuti della partita. Al 9′, infatti, arriva il primo gol di Mattera, seguito da Lanini (29′), Salandria (48′), Casoli (61′) e Sartore  (82′). L’unica risposta dei siciliani arriva al 58′ da De Silva ma non è per niente sufficiente a fermare i lucani.
Pareggia con il Catanzaro, invece, la Juve Stabia. Sono proprio i padroni di casa, i campani, a gonfiare la prima rete avversaria; già dal 1′, infatti, Paponi firma l’1-0 seguito, all’8′ dall’avversario Sarao. Al 42′ il Catanzaro raddoppia, con Prestia, ma proprio alla fine del match c’è una possibilità di recupero per i padroni di casa: rigore andato a buon fine. Finisce 2-2.

Le ultime quattro posizioni, invece, sono occupate da:
Catanzaro 29
Regina 29
Melfi 27
Vibonese 26

Pareggiano Melfi (Melfi VS Akragas 0-0) , Reggina (Siracusa VS Reggina 1-1) e Catanzaro. La Vibonese, invece, vince per 1-0 conto l’Andria.

Category: Sport

Lascia un commento

banner ad
banner ad