LA PARTITA / IL LECCE VINCE MA RIMANE A MENO 6 DAL FOGGIA. RITORNA IL BOMBER SALVATORE CATURANO

| 5 Aprile 2017 | 0 Comments

di Antonella Elefante______ Si è giocata oggi, allo stadio “Via del Mare” di Lecce, ore 20.45, la trentatreesima giornata di campionato di Lega Pro Girone C che ha visto l’U.S. Lecce ospitare la Juve Stabia. La squadra di casa ha conquistato tre punti e si avvicina un po’ al Foggia, ormai unica capolista e favorita per la promozione diretta: per meglio dire, non si allontana ulteriormente, anche se la promozione diretta a questo punto pare un evento difficilissimo.
Vediamo intanto come è andata ‘stasera.

Formazioni:

Lecce: Perucchini, Vitofrancesco, Cosenza, Costa Ferreira, Marconi, Pacilli, Tsonev, Giosa, Drudi, Fiordilino, Doumbia. Allenatore: Padalino.

Juve Stabia: Russo, Cancellotti, Santacroce, Kanoutè, Matute, Morero, Izzillo, Allievi, Esposito, Lisi, Paponi. Allenatore: Carboni

Arbitro Carlo Amoroso di Paola, accompagnato dagli assistenti Valerio Vecchi di Lamezia Terme e Giuseppe Maccadino di Pesaro.

Cronaca

Primo tempo
Inizia il primo tempo, le squadre entrano in campo. Primi minuti di gioco, giocati da entrambe le parti. Arriva il primo entativo del Lecce con Costa Ferreira al 9′,che batte un calcio di punizione dritto in porta ma viene parato dal portiere avversario. Al 12′ prova il tiro Marconi ma trova le gambe dei difensori avversari.
Al 16′ primo cambio per la Juve Stabia: entra Giron ed esce Morero, probabilmente a causa di un problema alla coscia sinistra. Al 19′ tentativo fallito per Dombia che sbaglia la mira e calcia out ma ci riprova al minuto successivo con o stesso risultato del minuto precedente; Russo, infattim accoglie la sfera tra le mani. Al 22′ c’è un  faccia a faccia tra Cosenza e Kanoutè, interviene anche Perucchini (causa carica al portiere); conseguenza dell’azione è la duplice ammonizone: giallo, infatti, per Cosenza e Kanoutè.  Al 27′ spreca Doumbia: a tu per tu con Russo non riesce a centrare la porta, angolando troppo. Al 28′ ammonito Santacroce.
Al 30′ arriva l’1-0 su gol di Marconi, a tu per tu con Russo; il calciatore giallorosso realizza il terzo gol con la maglia giallorossa e il suo quarto stagionale! Ne consegue un caloroso abbraccio di squadra. Al 36′ prova a raddoppiare Costa Ferreira che calcia dalla distanza ma manda a lato, alla sinistra di Russo.
Al 39′ arriva il pareggio: 1-1 con gol di Paponi al 39’che insacca di testa su cross dalla destra di Kanoutè.
Risponde prontamente il Lecce e Tsonev (40′) porta il Lecce sul 2-1 per i salentini! Cross di Doumbia dalla sinistra: respinge corto Russo e Tsonev non manca il tap-in vincente.
Finisce il primo tempo senza minuti di recupero.2-1 per il Lecce.

Secondo tempo
Le squadre rientrano i campo, senza alcuna modifica alle formazioni, se non il cambio avvenuto nel primo tempo. 61′ prova di testa Kanoutè ma viene fermato da Perucchini. Ammoniti Vitofrancesco (54′) e Marconi (65′). Primo cambio del Lecce: al 68′ entra Lepore al posto di Marconi che esce tra gli applausi del pubblico. 71′ prova Lepore da distanza ma spedisce sul fondo.
Doppio cambio al 77′: entra Cutolo ed esce Lisi per la Juve Stabia, invece entra Caturano per Pacilli per la squadra di casa.
Arriva il 3-1 per il Lecce! Salvatore Caturano firma il gol, su assist di Lepore, e sale a quota 17 punti stagionali.
Ultimo  cambio per il Lecce: entra Maimone per Costa Ferreira (82′).
Occasione per la Juve Stabia (88′): palo colpito da Paponi ma, sulla ribattuta, trova Giosa e annulla il possibile 3-2.
Allo scadere dei 90′ vengono assegnati 3′ di recupero.
Allo scadere del 48′ arriva il 2-3 per la Juve Stabia. Cutolo batte un calcio di punizione su palla inattiva e fa gonfiare la rete avversaria.
Finiscono i minuti di recupero e arriva il triplice fischio: l’arbitro manda le squadre negli spogliatoi. Finisce 3-2 il match al “Via del Mare”.

 

Il Lecce è sempre a -6 dal Foggia che, in seguito alla vittoria (2-1) contro il Catanzaro, sale a quota 74 ed è ancora l’unica capolista.
Nonostante questo risultato, infatti, il Lecce deve prepararsi per i play-off e sperare di conquistare la serie B in questo modo.
Risultati dagli altri campi: 
Siracusa- Casertana 2-1
Monopoli-Cosenza 2-6
Taranto-Reggina 0-1
Melfi-Vibonese 0-1
Paganese-Unicusano Fondi 2-0
Matera-Andria 0-0
Catania-Virtus Francavilla 1-0
Messina-Akragas 1-1

Category: Sport

Lascia un commento