banner ad
banner ad
banner ad

ANCHE LA LEGA ITALIANA LOTTA TUMORI E’ NO TAP. PER DOMENICA 9 ORGANIZZA UNA MANIFESTAZIONE A SAN FOCA CON IL DOTTOR GIUSEPPE SERRAVEZZA

| 7 aprile 2017 | 0 Comments

Riceviamo e volentieri pubblichiamo. La dottoressa Marianna Burlando, presidente, e il dottor Giuseppe Serravezza (nella foto), responsabile scientifico, della Lega Italiana Lotta Tumori di Lecce ci mandano il seguente comunicato______

L’ attenzione LILT Lecce ai progetti e agli impianti a forte impatto sanitario – si ricordano le sventate centrali a biomasse tipo Heliantos 1 e 2, Copersalento, Colacem, Ilva, Cerano, le discariche controllate, ecc., – già dal 2013 si è rivolta al gasdotto TAP producendo un primo report ufficiale, sino all’esposto alla Procura della Repubblica di Lecce presentato nel 2016.

Nel novembre 2013 seguì l’articolato report analitico LILT di Lecce con documenti e dati scientifci a corredo dei rischi di salute stante la già compromessa condizione del territorio (incidenza e mortalità per malattie nella popolazione locale, studio ARPA, Registro Tumori ASL, ecc.).

Nel febbraio 2016 LILT presentò dettagliato esposto alla Procura della Repubblica al quale, a oggi, non è giunta risposta in merito alle criticità sanitarie sollevate.

Da sempre, e ancora oggi, LILT di Lecce – per le sue finalità istituzionali di associazione votata a diffondere e a promuovere la Prevenzione primaria – ribadisce la pericolosità sanitaria dell’impianto e si riconosce nelle iniziative portate avanti dai Sindaci e dal Comitato NO TAP che in tutti questi anni hanno con costanza, rigore e determinazione opposto legalmente dissenso e partecipazione consapevole per aprire al dialogo nell’interesse della vivibilità e della sostenibilità.

Le criticità sanitarie allora evidenziate sono a tutt’oggi valide, specie alla luce dei trend epidemiologici di incidenza e di mortalità per malattie a correlazione ambientale: emissioni in atmosfera, distanze abitative da insediamenti altamente inquinanti, rischio di incidenti in territorio densamente popolato, e cosi via.

Pertanto, per divulgare ulteriormente le evidenze statistico-epidemiologiche, presentate peraltro lo scorso marzo alla conferenza stampa in Provincia e raccolte nel dossier scientifico dell’ultimo numero della nostra rivista trimestrale, e per riaffermare l’urgenza di contestualizzare eventuali scelte di impianti ad altissima pressione ambientale, come è il gasdotto TAP, la nostra Associazione indice il Raduno delle sue delegazioni e dei Gruppi Attivi LILT presenti nel territorio per domenica 9 aprile presso la Torre sita sul lungomare a San Foca, alle ore 16,00.

______

LA RICERCA nel nostro articolo del 16 marzo

http://www.leccecronaca.it/index.php/2017/03/16/emissioni-nocive-l-oncologo-giuseppe-serravezza-della-lilt-riafferma-l-opposizione-al-gasdotto-tap/

Category: Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Lascia un commento

banner ad
banner ad