NO TAP? NO PARTY! UN FITTO RESPINGIMENTO DAGLI ALTRI EUROPARLAMENTARI DELLA PROPOSTA DI ROSA D’ AMATO DI ASSEGNARE UN PREMIO AL COMITATO DI MELENDUGNO

| 11 Aprile 2017 | 0 Comments

(Rdl)______La giuria del più importante riconoscimento europeo, l’European Citizen Prize 2017, ha bocciato la proposta avanzata da Rosa D’ Amato (nella foto) di assegnarlo al Comitato Salento No Tap.

Così l’ ha raccontato l’ europarlamentare tarantina del M5S sul suo profilo ‘Facebook’, prendendosela con i suoi colleghi degli altri partiti: “Sapevamo che sarebbe stato difficile, ma ci abbiamo provato: candidato il Comitato Salento No Tap all’European Citizen Prize 2017, della cui giuria faccio parte. Ma gli amici di Renzi, Berlusconi e Alfano e il pugliese Fitto hanno fatto ostruzionismo, evitando una valutazione oggettiva e serena delle attività meritorie di questa associazione (cosa che invece il M5S ha fatto con gli altri candidati).

Per loro, il contrasto alle mafie ambientali e la tutela del nostro territorio valgono “0”: questo è stato il voto che hanno assegnato al Comitato su una scala da 0 a 5.

Il Pd poi ha dato prova della propria coerenza: prima ha sostenuto che avrebbe dato un voto tra 1 e 2 perché favorevoli al Tap, ma alla fine si sono accodati ai colleghi di centrodestra con un sonoro 0, resisi conto che comunque il Comitato “rischiava” di essere fra i primi 5. Solo i Verdi hanno dato un voto più alto (4), chiaramente oltre al M5S che ha dato il massimo dei voti. 

La nostra battaglia in Europa e in Italia contro il Tap, ovviamente, non finisce qui. E mi auguro davvero che nei prossimi mesi potremmo tutti ricevere il premio più ambito e importante: lo stop definitivo a questa opera inutile e dannosa”.

 

Category: Cronaca, Politica

Lascia un commento