«CARISSIMO OMONIMO » … IL CARTEGGIO TRA VITTORIO BODINI E VITTORIO SERENI (1946 – 1966)

| 30 aprile 2017 | 0 Comments

di Stefano Donno_______ Vittorio Bodini (Bari 1914 – Roma 1970), è stato uno tra i più originali e significativi rappresentanti della poesia del Novecento, nonché narratore, critico, instancabile operatore culturale, e fantastico interprete della letteratura spagnola. Il ritmo della sua parola e del pensare e produrre scrittura poetica e giornalismo culturale, ha segnato gran parte della mia formazione, ed è stato oggetto di diverse e accese discussioni con il compianto Prof. Ennio Bonea, nel suo studio in via Braccio Martello. Non finirò mai di sottolineare l’impegno di Besa editrice per aver editato diverse sue opere e per l’impegno con cui promuove l’intera fenomenologia editoriale di Vittorio Bodini insieme agli eredi del Nostro. Dunque non posso che definire rigoroso e puntuale il lavoro del curatore Simone Giorgino, circa il volume edito da Besa Editrice dal titolo “«Carissimo omonimo». Carteggio ovvero il carteggio fra Vittorio Bodini e Vittorio Sereni (Vittorio Sereni nato a Luino nel 1913 e morto a Milano 1983, considerato un grande rappresentante della poesia del Novecento, è stato dal 1958 al 1976 direttore letterario della Mondadori) che abbraccia un ventennio (1946-1966). In questo volume intenso, carico di rimandi e note, fondamentale per chi voglia saperne di più su una porzione della nostra storia letteraria e su parecchi retroscena, si traccia attraverso le lettere appunto, le vicissitudini di diverse realtà editoriali e redazionali che vedono protagonisti Bodini nel ruolo di poeta e di traduttore. Da leggere assolutamente

 

 

Category: Cultura, Libri

Lascia un commento