BREVI DI NERA / “ALLARME SICUREZZA” A CELLINO SAN MARCO / CONDOMINIO DELLA DROGA A BRINDISI

| 24 Luglio 2017 | 0 Comments

(g.m.)______Cellino San Marco. Sconcerto, rabbia e paura fra i residenti, dopo la rapina avvenuta ieri pomeriggio ai danni di due anziani. In tre, a volto coperto, si sono introdotti in casa loro, li hanno minacciati, legati, imavagliati, e poi si sono dedicati a cercare soldi e preziosi.

Misero il bottino, per un valore di poco più di cento euro, come confermato più tardi, dopo che i ladri si erano dileguati ed essi erano riusciti a liberarsi, dalle vittime, 83 anni lui, 73 lei, agli inquirenti.

Ma l’ episodio, che nella sua inedita sfrontatezza si aggiunge a una lunga serie di furti negli appartamenti della zona, ha destato grande impressione: è “allarme sicurezza”.

 

Brindisi. Come nei palazzi di Scampia di Gomorra.  In un condominio di piazza Mantegna, arriva la Polizia a perquisire, anche con l’ aiuto di unità cinofile, dopo un periodo di discreta osservazione, che aveva destato non pochi sospetti, per il continuo via vai di tossicodipendenti, e succede di tutto.

Condomini che cercano di disfarsi della droga; chi – agli arresti domiciliari – cerca di rientrare precipitosamente in casa, da cui si era allontanato senza giustificazione; un incensurato che nascondeva in cantina un supermarket di sostanze stupefacenti.

Trovata marijuana, hashish, cocaina.

Due arresti, con susseguente trasferimento in carcere, su disposizione del magistrato di turno. Una denuncia a piede libero.

 

Category: Cronaca

Lascia un commento