banner ad
banner ad

Archive for gennaio 13th, 2018

IL CASO / LA BARCA NON VA PIU’, E ORIETTA BERTI ANNUNCIA DI VOLER VOTARE PER IL M5S, SCATENANDO UNA BUFERA. POI CHIOSA SU MATTEO RENZI, FERENDONE LA VANITA’: “Per sembrare bello si fa le lampade”

IL CASO / LA BARCA NON VA PIU’, E ORIETTA BERTI ANNUNCIA DI VOLER VOTARE PER IL M5S, SCATENANDO UNA BUFERA. POI CHIOSA SU MATTEO RENZI, FERENDONE LA VANITA’: “Per sembrare bello si fa le lampade”

| 13 gennaio 2018 | 3 Comments

di Giuseppe Puppo______ Veramente, prima di lei, in precedenza, e sempre in periodo di campagna elettorale come questo, c’ erano stati un mostro sacro del passato, come Adriano Celentano, e un mostro sacro del presente, come Fedez, per non dire di Fiorella Mannoia, ad annunciare intenzione di voto per il Movimento 5 Stelle, e tutto […]

continua...

TAP E I DUE ULIVI DEL MISTERO. COMITATO NO TAP: NESSUN ULIVO È STATO ABBATTUTO. MA LA TAP SOSTIENE DI SÌ.

TAP E I DUE ULIVI DEL MISTERO. COMITATO NO TAP: NESSUN ULIVO È STATO ABBATTUTO. MA LA TAP SOSTIENE DI SÌ.

| 13 gennaio 2018 | 0 Comments

di Eleonora Ciminiello____ Quando ieri è giunto in redazione il comunicato stampa di TAP, mai ci saremmo aspettati di trovarci alle porte di un vero e proprio giallo: quello degli ulivi “abbattuti” nella giornata di ieri da TAP. Il giallo, almeno per quanto mi riguarda è partito stamane, quando a commento dell’articolo pubblicato ieri per […]

continua...

DUE COLPI FALLITI, INSEGUIMENTO A CAMPI SALENTINA E DINTORNI, ESPLOSIVO NELL’ UFFICIO POSTALE DI SPECCHIA

DUE COLPI FALLITI, INSEGUIMENTO A CAMPI SALENTINA E DINTORNI, ESPLOSIVO NELL’ UFFICIO POSTALE DI SPECCHIA

| 13 gennaio 2018 | 0 Comments

  (g.m.)______Prima mattina alquanto movimentata, nel Salento, a causa di una malavita scatenata, all’ assalto con furti e rapine. Due colpi falliti. Il primo episodio si è verificato all’ alba, a Campi Salentina, dove una Mercedes Classe E ha accelerato all’ improvviso e ha forte velocità ha cercato di allontanarsi, non appena su corso Italia […]

continua...

SEQUESTRATA A TRICASE AREA DI RIFIUTI ABBANDONATI

SEQUESTRATA A TRICASE AREA DI RIFIUTI ABBANDONATI

| 13 gennaio 2018 | 0 Comments

  (e.l.)______Salento terra di discariche e di rifiuti, di qualunque genere, abbandonati, ammassati, lasciati a marcire, con gravi danni e seri pericoli per la salute. Questa mattina un nuovo caso sul nostro martoriato territorio. Questa mattina a Tricase i Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico hanno sequestrato un’ area di settantamila metri quadrati, fra zone all’ […]

continua...

‘Lu chiocculiu’, COL DIALETTO SALENTINO, IL LINGUAGGIO POETICO DI ANGELO EUGENIO MICELLO

‘Lu chiocculiu’, COL DIALETTO SALENTINO, IL LINGUAGGIO POETICO DI ANGELO EUGENIO MICELLO

| 13 gennaio 2018 | 0 Comments

  di Raffaele Polo______ La scelta poetica di Angelo Eugenio Micello (nella foto) ruota attorno a precisi argomenti: anzitutto, il proprio paese, Poggiardo, che è il referente onnipresente di memorie e nostalgie mai sopite. Poi, la spiccata cristianità dell’Autore (molto vicino a composizioni ormai storiche per chi poeta in dialetto, come l’Inferno di De Dominicis) che […]

continua...

‘LA FOCARA DI NOVOLI CONTRO LA GLOBALIZZAZIONE’

‘LA FOCARA DI NOVOLI CONTRO LA GLOBALIZZAZIONE’

| 13 gennaio 2018 | 0 Comments

  (s.d.)______“La globalizzazione rappresenta una torbida imposizione del mercato”. Lo ha detto ieri sera il filosofo Diego Fusaro, in collegamento in diretta con la trasmissione di Rete 4 “Dalla parte vostra”. Il dibattito“La tutela delle tradizioni popolari nel mondo globale”, svoltosi al teatro comunale di Novoli (nella foto), è stata un’occasione per riflettere sui cambiamenti in […]

continua...

DIARIO DEL GIORNO / SABATO 13 GENNAIO 2018

DIARIO DEL GIORNO / SABATO 13 GENNAIO 2018

| 13 gennaio 2018 | 0 Comments

Buongiorno! Oggi è sabato 14 gennaio 2018. La Chiesa festeggia San Remigio.   13 gennaio di sei anni fa. La nave da crociera Costa Concordia, con oltre quattromila duecento persone a boro, urta gli  scogli a cinquecento metri dall’Isola del Giglio, provocando una falla di settanta metri nello scafo e causando trentaquattro morti e ottanta feriti. […]

continua...

banner ad
banner ad