UN CHILO E MEZZO DI MICIDIALE EROINA IN CASA, DOVE ERA AI DOMICILIARI: IN CARCERE PRESUNTO SPACCIATORE

| 31 gennaio 2018 | 0 Comments

(g.m.)______

Dopo i casi segnalati nelle scorse settimane in provincia, e dopo un episodio di sei giorni fa in città, c’è la preoccupante conferma che i timori erano fondati anche per Lecce: venduta a prezzi bassi, a fronte dell’a straordinaria produzione in Afghanistan, diffusa quindi di nuovo  in misura sempre crescente, la micidiale eroina dal Nord Italia è ritorna anche nel Salento.

 

Micidiale, perché produce assuefazione immediata, che necessita di dosi via via più massicce, provoca danni irreversibili, e in breve riduce gli esseri umani in cadaveri ambulanti.

Ieri ne è stata trovata un chilo e mezzo.

Era un po’ che gli agenti della Questura di Lecce avevano notato un certo via vai vicino all’ abitazione dove un pregiudicato  per reati di spaccio di sostanze stupefacenti, Antonio Rizzato, 50 anni, si trovava ai domiciliari.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ora è in carcere, a Borgo San Nicola.

Ieri pomeriggio, infatti, i poliziotti si sono appostati  nei pressi della casa e hanno ripreso e foto documentato tutta una serie di visite a domicilio, quindi sono passati all’ azione.

Fatta irruzione, hanno trovato e sequestrato  quasi un chilo e mezzo di eroina, quindici di cocaina, cinquanta di marijuana, e poi 6.650 euro in contanti, ritenuti provento di spaccio.

 

 

 

Category: Cronaca

Lascia un commento