EMOZIONE CONTINUA / IL MONDIALE DI MARADONA

| 27 giugno 2018 | 0 Comments

(Rdl)______Il più grande calciatore, finora, di tutti i tempi. E lo scoprirono a suo tempo a Napoli, che “Maradona è megl e Pelè”.

Che anni, quelli napoletani! E che partite con la Nazionale, con cui ha vinto tanto, segnando alcuni gol rimasti nell’ immaginario collettivo!

Ma poi un uomo, con qualche pregio, certo, ma pure con tanti vizi, e tanti errori, disseminati da Napoli, a Buonos Aires, e poi per il mondo, eccessivi , esagerati, sempre sopra le righe, come le performance calcistiche.

Ora non fa più il calciatore, non fa più nemmeno l’ allenatore. E allora che fa?

Fa Maradona, appunto, interpreta sè stesso ad ogni occasione e replica lo spettacolo ad ogni dove.

Ieri era in tribuna, un angolo riservato a lui e ai suoi, allo stadio di  San Pietroburgo, a tifare e   soffrire per la sua Argentina, chiamata al dentro o fuori contro la Nigeria. Dentro, alla fine, ma che sofferenza, quel 2 a 1 finale!

Così, per esorcizzare i fantasmi dell’ eliminazione, ieri sera Diego Armando Maradona ha dato il meglio di sè. Spettacolo nello spettacolo, lui in tribuna, a giocare comunque la sua partita, e forse meglio di quello in campo.

Fra le altre cose, ha ballato con le stelle, invitando una signora nigeriana, con la quale ha intrecciato non si capiva bene che cosa, manco fosse al programma televisivo di Milly Carlucci.

Poi si è sentito male un’ altra volta, e per fortuna questa volta niente di grave: “Sto bene, non sono stato ricoverato. Nell’intervallo della partita mi faceva molto male la nuca e ho avuto uno scompenso. Dopo avermi visitato, il medico mi ha consigliato di tornare a casa, ma ho voluto restare perchè ci stavamo giocando tutto. Come avrei potuto andarmene?”.

Infine, al gol decisivo di Marcos Rojo, a tre minuti dalla fine, si è esibito in un fulgido esempio di sportività, in ossequio al fair play cui la Fifa sta faticosamente cercando di educare calciatori e spetttori, in campo e fuori.______

LA RICERCA nel nostro articolo di ieri, con gli altri link sui Mondiali di calcio

EMOZIONE CONTINUA / NON PIANGERE PER ME, IRAN

Category: Cronaca, Sport

Lascia un commento