banner ad
banner ad

PURE IL MAESTRO FECE IL ’68. A MODO SUO. UN RICORDO DI CARMELO BENE NELLA SUA CAMPI SALENTINA GIOVEDI’ 13

| 12 settembre 2018 | 0 Comments

Mav______

“Quando eravamo piccoli, tornavamo a casa insieme da scuola e ogni giorno ci aspettavano sul balcone di casa la mamma con la Tata, la quale, non appena ci vedeva spuntare dal fondo della strada, esclamava ogni volta:Eccoli, la muscia e lu scarpune!”…Così a leccecronaca.it Maria Luisa Bene, inseparabile sorella del Maestro, raccontava un piccolo interno di famiglia, a Campi Salentina

Domani, giovedì 13 settembre, alle ore 19.30, proprio a Campi Salentina, il salone dell’Istituto “Calasanzio” dei Padri Scolopi ospiterà il memorial Il ’68 di Carmelo Bene ,dal film “Nostra Signora dei Turchi” al “Don Chisciotte” con Eduardo De Filippo e Salvador Dalì, evento promosso in occasione dell’81mo dalla nascita del grande artista salentino.

L’ iniziativa, sotto l’ egida della Provincia di Lecce, sempre attenta alle manifestazioni culturali e di valorizzazione del territorio.

L’evento, promosso ed organizzato dalla “Compagnia Mura”, dedicato alla memoria del prof. Gino Santoro, gode inoltre, oltre che del patrocinio di Provincia di Lecce, della Regione Puglia assessorato all’Industria turistica e culturale, Istituto Calasanzio di Campi, Università del Salento, Accademia Belle Arti Lecce, Ambasciata di Spagna in Italia, Istituto Cervantes Napoli con la sponsorizzazione della Banca Popolare Pugliese.

In apertura di serata i saluti di Padre Roberto Innamorati, rettore Istituto Calasanzio e Rosario Giorgio Costa, presidente onorario Fondazione Messapia.

Il memorial sarà condotto dalla cantante Vincenza De Rinaldis e da Fulvio Iampieri, regista e direttore della web tv Rete Zero, con lo scrittore e antropologo Maurizio Nocera, in qualità di moderatore e vedrà la partecipazione di Mario Spedicato, docente di Storia moderna dell’Università del Salento e presidente della Società di Storia Patria di Lecce, Cosimo Lorè, criminologo dell’Università di Siena, Walter Vergallo, poeta e critico che relazionerà sull’opera “Nostra Signora dei Turchi”, Pascal Pezzuto, regista e attore il cui reading sull’opera sarà accompagnato dall’attrice Lara Carrozzo e dalle basi musicali del chitarrista compositore Max Mura.

Previsto l’intervento del magistrato ed autore teatrale Salvatore Cosentino, magistrato e autore teatrale, che terrà un reading dall’autobiografia “Sono apparso alla Madonna” di Carmelo Bene.

A seguire spazio ai contributi di Vito Russo e Giovanni Scupola, scultori, che presenteranno opere su Bene, Tarcisio Arnesano e Bruno Putignano, scrittori ed amici di Carmelo Bene, Alessandro Santoro e Francesca Santoro, figli del compianto Gino Santoro, Alberto Signore, presidente dell’associazione “Amici dei Menhir” ed Alberto Buttazzo, titolare Tipografia del Commercio di Lecce.

La serata sarà allietata da interventi musicali di Salvatore Coppola al clarinetto, Luigi Bisanti al flauto traverso ed assegnata la prima targa intitolata al professor Gino Santoro ad una personalità fortemente legata alla biografia e all’opera di Carmelo Bene. Spazio, infine, alla visone del documentario su Carmelo Bene, a cura di Gino Santoro e Sergio Spina.

La partecipazione all’evento è rivolta anche a studenti universitari e dell’Accademia di Belle Arti, ai quali saranno rilasciati attestati di partecipazione.

 

 

 

 

 

Category: Cultura, Eventi

Lascia un commento

banner ad
banner ad