banner ad
banner ad

BOTTE ALLA COMPAGNA INCINTA, ARRESTATO

| 11 ottobre 2018 | 0 Comments

(e.l.)______Nel pomeriggio di ieri, una volante della Questura di lecce è intervenuta su segnalazione di un’aggressione ai danni di una ragazza.

Agli agenti la giovane ha detto di essere stata aggredita per l’ennesima volta dal compagno, un tunisino 24enne, che è solito fare uso di alcool e droga, e ha poi raccontato di continue vessazioni e percosse subite dal convivente, che la costringe anche a vivere in un edificio abbandonato ed in condizioni non consone al suo stato di salute

Riferiva inoltre che il compagno era scappato alla vista dei poliziotti.

Visto lo stato di gravidanza, gli operatori del 118 provvedevano al trasposto in ospedale anche a seguito delle percosse ricevute  in testa e sul volto.

I poliziotti si davano alla ricerca del tunisino che veniva rintracciato dopo pochi minuti in Viale Oronzo Quarta (nella foto, il piazzale della stazione ferroviaria).

Accompagnato in Questura per l’attività di polizia, il fermato, in evidente stato di insofferenza, inveiva contro gli operatori, rifiutava di farsi identificare e colpiva con calci e pugni gli arredi degli uffici.

Il giovane veniva tratto in arresto e associato alla locale casa circondariale per maltrattamenti, percosse, resistenza e danneggiamento aggravato.

Category: Cronaca

Lascia un commento

banner ad
banner ad