banner ad

COMING SOON “Be cruel”, ‘CORTO’ DI VINCENZO STIGLIANO

| 16 dicembre 2018 | 0 Comments

di Raffaele Polo______

La potremo vedere al cinema fra poco, questa nuova storia che ci regala Vincenzo Stigliano (nella foto), nel cortometraggio appena ultimato, dal titolo Be Cruel.

L’opera, in uscita nel 2019, è ambientata negli anni Quaranta dei gangster e della criminalità.

 

Quando ti innamori della donna sbagliata, devi mettere sempre in conto il rischio di pagare qualche dazio”. È questo il tema centrale di Be Cruel – Sii crudele, il nuovo cortometraggio scritto e diretto dal regista Vincenzo Stigliano, prodotto da NextWord Produzioni Cinematografiche.

Dopo numerose nomination ricevute presso i più prestigiosi Festival internazionali, l’ultima delle quali per il cortometraggio Solitudine all’Inshort Film Festival di Vancouver, il regista galatinese è tornato dietro la macchina da presa per realizzare una storia ambientata negli anni ’40, con costumi e trucchi curati nei minimi dettagli.

Contrariamente ai lavori precedenti, Be Cruel è un prodotto che cambia nuovamente prospettive: “Come sempre, ho voglia di cambiare ed esplorare nuove realtà. Con Nextword – the webserie è stata creata un’ambientazione Sci-fi attraverso effetti speciali ed extraterrestri; con Solitudine sono state trasmesse le sofferenze di un uomo tradito e della sua voglia di rivalsa; adesso, con Be Cruel riavvolgiamo il nastro tornando agli anni Quaranta dei gangster e della criminalità.”

Le riprese del cortometraggio, che uscirà nella prima parte del 2019, sono state realizzate all’interno della barberia Be Cool di Macello Minerba ad Aradeo e nell’officina automobilistica galatinese Tundo, i luoghi ideali per riprodurre l’ambientazione del nuovo lavoro di Stigliano.

 

 

Category: Cultura

Lascia un commento

banner ad
banner ad