banner ad

DEPORTAZIONI NEI CAMPI, DUE ARRESTI

| 22 febbraio 2019 | 0 Comments

(e.l.)_______I nuovi schiavi, sfruttati e deportati. E i nuovi mostri, i ‘caporali’. I Carabinieri della Compagnia di Castellaneta hanno arrestato due giovani, di 38 e 37 anni, entrambi di origine marocchina, con precedenti, residenti ad Eboli e domiciliati a Metaponto, con le accuse di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro.

I militari li hanno fermati per le vie di Castellaneta (nella foto, una veduta del paese), a bordo di una Volkswagen Passat in cui, seduti sui sedili posteriori, vi erano altre tre persone di origine nord africana; nel corso del controllo emergeva inoltre che nel bagagliaio dell’autovettura, nascosto sotto alcuni indumenti, era stipato un altro cittadino extracomunitario. Dai primi accertamenti i Carabinieri accertavano che i quattro braccianti agricoli, senza un regolare contratto di lavoro, erano stati reclutati dai due ‘caporali’ per andare a lavorare nei campi con la promessa di un compenso di 3 euro l’ora.

 

Category: Cronaca

Lascia un commento

banner ad
banner ad