banner ad

LA CITTA’ DI ALTAMURA CON GRETA

| 24 febbraio 2019 | 0 Comments

Riceviamo e volentieri pubblichiamo. Le associazioni scriventi ci mandano per conoscenza questa ‘lettera aperta’ inviata alle Scuole e alle Parrocchie di Altamura (nella nostra foto, l’ultima manifestazione di Greta Thumberg, di venerdì scorso, a Parigi, con il corteo cui hanno preso parte ottomila ragazzini come lei) ______
FRIDAYSFORFUTURE #15MARZO
GIORNATA MONDIALE DELL’ACQUA #22MARZO
IlGrillaio e Ri-Puliamoci: “ACQUA e RIFIUTI due chiavi di lettura per affrontare i cambiamenti climatici”

“Non siete abbastanza maturi da dire la verità e lasciate questo fardello su noi bambini. La nostra biosfera viene sacrificata per far sì che le persone ricche in Paesi come il mio possano vivere nel lusso. È la sofferenza dei molti a pagare il lusso dei pochi.

Dite di amare i vostri figli più di ogni altra cosa, eppure state rubando il loro futuro proprio davanti ai loro occhi.. Se le soluzioni sono impossibili da trovare in questo sistema, forse dovremmo cambiare il sistema stesso…”

Le parole Greta Thumberg (studentessa svedese di 15 anni), sono diventate in breve tempo, globali. Dal virtuale al reale, la consapevolezza di dover agire a fronte dell’urgenza di ridurre l’emissione di C02 e individuare processi di adattamento al cambiamento climatico, ormai in atto, ha prodotto incontri, dibattiti e proposte concrete.

L’appuntamento è per ogni venerdì fino al il 15 marzo in piazza.

Serve una rivoluzione culturale, sociale, economica e politica. Un cambio di paradigma.

Dobbiamo pensare che tutto ciò che facciamo ha un impatto, e agire secondo ciò che è bene anche per gli altri e per le future generazioni. Dobbiamo pretendere che chi ci governa agisca per il bene comune e che le imprese, come ad esempio quelle legate ai combustibili fossili, smettano di danneggiare il pianeta e conformino la propria attività all’utilità sociale e ambientale.

È tempo di cambiare rotta e agire. In fretta.

NUOVI STILI DI VITA Le agenzie come la scuola, le parrocchie e tutta la società civile possono e devono fare la propria parte, crescendo nella consapevolezza e nell’assunzione di stili di vita compatibili con i processi di trasformazione umana e ambientale che stiamo vivendo. Studenti, genitori, insegnanti, dirigenti scolastici, personale della scuola, parroci, cittadini. Ognuno può dare il suo contributo perché questa giornata segni un punto di non ritorno verso l’assunzione di responsabilità da parte di tutti e la realizzazione di azioni pubbliche e private concertate che riducano e rallentino le conseguenze nefaste del cambiamento climatico.

NUOVE ISTANZE AI GOVERNANTI Non c’è un PIANETA B! Il futuro di questa generazione è già a rischio ed abbiamo solo 11 anni per fare qualcosa. Cambiamo la storia, diventando il cambiamento che desideriamo vedere realizzato. Ai governanti bisogna chiedere segnali forti e che diano l’esempio attraverso

l’implementazione di buone pratiche (contrastare l’USA e GETTA, ridurre la produzione di rifiuti, tutelare la qualità dell’acqua…);
il sostegno a gruppi, associazioni, parrocchie e scuole, nelle iniziative #fridayforfuture

 

CHI SIAMO. COSA PROPONIAMO.

Ri-Puliamoci ed ilGrillaio sono due associazioni che si impegnano da anni per promuovere nuovi stili di vita proponendo eventi, incontri, e/o formazione. I cambiamenti climatici, la sostenibilità ambientale, l’impronta ecologica… sono argomenti che riguardano tutti eppure abbiamo difficoltà a considerarli vicini e direttamente influenzabili.

Riteniamo che una nuova cultura dell’ACQUA ed un sano approccio al problema dei RIFIUTI siano chiavi di lettura necessarie per innescare un processo di responsabilizzazione che porti a scelte consapevoli. A tal proposito auspichiamo l’organizzazione di lezioni aperte, assemblee, dibattiti, approfondimenti in classe al fine di conoscere per agire. I volontari di Ri-puliamoci e del Grillaio si rendono disponibili per intervenire e dare il proprio contributo a scuola, in classe, in parrocchia, nel condominio, nel locale.

Obiettivi degli incontri pubblici:

SENSIBILIZZAZIONE AFFINCHE’ OGNUNO FACCIA LA PROPRIA PARTE (agire locale)
IDEARE E REALIZZARE STRUMENTI PER CHIEDERE AI GOVERNANTI DI AGIRE (pensare globale);
Organizzare Fridays for Future

ilGrillaio

Ri-puliamoci

L’ULTIMO APPELLO DEGLI SCIENZIATI

L’ultimo rapporto IPCC afferma l’urgenza di contenere il riscaldamento globale entro +1,5 °C. Per farlo, dobbiamo dimezzare le emissioni globali di CO2 entro il 2030, e azzerarle entro il 2050. Un compito titanico.

“La lotta contro i cambiamenti climatici è una questione di vita o di morte: non agire sarebbe un suicidio.” (Antonio Guterres , Segretario generale delle Nazioni Unite, Dicembre 2018)

“Molte altre lotte sono legittime. Ma se questa verrà persa, nessun’altra potrà essere condotta.” – Appello pubblico di scienziati e uomini di cultura (Le Monde, Agosto 2018)______

LA RICERCA nel nostro articolo di giovedì scorso

“Stiamo combattendo per il futuro di tutti…”, E UNA RAGAZZINA DI 16 ANNI PORTA L’ULTIMA SPERANZA DI SALVEZZA FRA I BUROCRATI DI BRUXELLES – video – LE RAGIONI DELLA PROTESTA CONTRO GLI AFFARISTI E I POLITICI LORO CAMERIERI: ‘Siete incapaci, immaturi, avete fatto solo casini. E’ ora di cambiare il sistema”

Category: Cronaca, Politica, Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Lascia un commento

banner ad
banner ad