UN EVASORE FISCALE INDICA UN GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA, BASILICATA COAST TO COAST AL CENTRODESTRA, SALVINI BASILISCO, FINISCE L’ERA STORICA DEL POTERE PD DEI PITTELLA, CINQUESTELLE IN CALO

| 25 marzo 2019 | 0 Comments

(g.p.)______Finisce l’era del potere decennale del dominio Pd dei fratelli Pittella, Marcello e Gianni, vince la coalizione di centrodestra, la valanga della Lega abbraccia pure la Basilicata.

Risultati chiari delle elezioni regionali svoltesi ieri.

Intanto i votanti si sono attestati  oltre la soglia indicativa della metà degli aventi diritto, che erano 573.970: sono stati il 53%, sei punti in percentuale in più dell’ultima volta.

Vince il candidato della società civile, o forse sarebbe meglio dire militare, perché è un ex generale della Guardia di Finanza, sostenuto dalla coalizione di centrodestra, scelto e voluto, indicato da Silvio Berlusconi in persona, Vito Bardi, (nella foto) 68 anni, di Potenza, con il 42%

Certo, fa sensazione la stretta di mano fra Silvio Berlusconi e un ufficiale, per quanto ex, della Guardia di Finanza, così, in astratto, ma i rapporti fra i due risalgono a tanti anni fa, prima che l’alto ufficiale andasse in pensione.

 

L’altro esponente della società civile, il farmacista Carlo Trerontola, sostenuto dalla coalizione di centosinistra, si ferma al 33%

Il candidato del M5S è al 20%

Fra i partiti, rispetto alle ultime elezioni di un anno fa, spicca il calo del M5S, che era oltre il 44% e ora è al 20%, pur rimanendo il primo partito in Basilicata.

La Lega infatti è al 19% (aveva avuto il 6% alle politiche), Forza Italia al 9% (dal 12%).

Il Pd è al 7,8%, era al 16% L’ex presidente Pittella, nonostante i problemi con la giustizia, è stato ripresentato ed è stato rieletto in consiglio, anzi, è stato il candidato più votato in assoluto, anche se starà all’opposiione

 

Category: Cronaca, Politica

Lascia un commento