banner ad

TUTTI I FATTI DI NERA DELLE ULTIME ORE

| 31 marzo 2019 | 0 Comments

(e.l.)______La cronaca nera dal Grande Salento di questa domenica mattina si apre con altri due arresti per droga.

Nella notte, a Martano, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, i Carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato Luigi Chiriatti, 22 anni, trovato in possesso di novantotto grammi di marijuana e due di hashish, oltre ad un bilancino di precisione. Si trova ora ai domiciliari.

 

A Ruffano, invece, è stato arrestato Davide Sabato, 22 anni, di Matino, trovato in possesso di tre grammi di Ketamina, quattro di cocaina, otto di hashish (nella foto). Anche per lui il magistrato di turno presso la procura della Repubblica di Lecce ha disposto gli arresti domiciliari.

 

 

 

Prosegue, la prima cronaca nera di oggi, domenica 31 marzo, con un incendio che nella notte ha distrutto due  autovetture parcheggiate per strada a Melendugno, e ne ha danneggiata un’altra, oltre a interessare la parete dell’abitazione prossima, prima che fosse spento dai Vigili del Fuoco.  Indagini dei Carabinieri in corso per stabilire le cause del rogo.

 

Ancora, c’è da dare conto di un grave incidente accaduto ieri pomeriggio a Leverano, con due feriti, di cui uno grave, due ragazzi diciottenni, che erano a bordo di un veicolo da motocross. Durante la prova, il conducente ha perso il controllo del mezzo, andando a impattare violentemente contro un masso all’interno di un terreno incolto ai margini della strada di campagna che percorreva. Soccorsi e portati in ospedale al Vito Fazzi di Lecce, il più grave è il passeggero, che si trova in rianimazione in progonosi riservata. Il condicente invece è in ortopedia, per le fratture riportate nella rovinosa caduta.

 

Infine, c’è da registrare una denuncia a piede libero scattata nei confronti di un uomo di 51 anni e di un giovane di 37 anni, rintracciati dopo essere stati coinvolti ieri mattina in un litigio avuto con l’autista di un pullman di linea delle Ferrovie Sud Est a Martano: le accuse nei loro confronti sono di violenze, minacce e interruzione di pubblico servizio per il primo, e di favoreggiamento per il secondo.

 

 

Category: Cronaca

Lascia un commento

banner ad
banner ad