IL LECCE / IL POSTPARTITA / BOTTA E RISPOSTA FRA I MISTER

| 25 novembre 2019 | 0 Comments

(Rdl)______Le polemiche riaccendono i riflettori e riscaldano l’ambiente di una serata buia e umida di pioggia. Negli spogliatoi, davanti ai microfoni di tv, radio e quant’altro, comincia l’allenatore dei Sardi Rolando Maran:

“Rabbia, abbiamo tanta rabbia. A pochi minuti dalla fine eravamo sul 2-0 e in un minuto abbiamo incasinato tutto. Non dobbiamo commettere queste leggerezze, è un peccato perché eravamo in vantaggio e in un minuto è cambiato tutto

Inutile star a parlare dell’espulsione di Olsen. Sono cose che non si devono commettere, gli parlerò ma a mente fredda. È un ragazzo serio, che si impegna sempre magari oggi ha subito mezza provocazione e ha reagito così. Non deve succedere perché certe cose ci possono complicare la vita.

Secondo me dovevano essere espulsi entrambi visto che entrambi si affrontano. Ripeto sono situazioni che non si devono vedere in campo

Nainggolan è una conferma si è confermato il nostro uomo squadra, un punto di riferimento per tutti. Trasmette tanto al gruppo, sta crescendo partita dopo partita nella condizione per cui sono felice per lui per gol e importanza nello spogliatoio”.

 

Ma pure l’allenatore dei Salentini Fabio Liverani (nella foto) recrimina, parlando della sua squadra che avrebbe meritato di vincere e, sull’ episodio della doppia espulsione, la pensa diversamente dal suo collega: “Oggi dobbiamo parlare di una squadra che ha giocato a calcio contro una squadra che ha avuto un mezzo rigore. Il nostro portiere non ha fatto una parata.

Abbiamo giocato a calcio anche oggi, non c’è nessuna pressione qui: oggi non meritavamo la sconfitta, anzi proprio il contrario. 

Il nostro obiettivo chiaramente è quello di restare fuori dalla zona rossa. Delle volte ci si dimentica da che percorso veniamo, dobbiamo sopperire a dei livelli tecnici senza fare nomi con gioco ed organizzazione. Non abbiamo la possibilità di dire ‘dò la palla a lui e ci pensa lui’. Giocatori importanti come Falco, Babacar e Mancosu sono fondamentali per noi, ma abbiamo comunque fatto una partita importante.

Olsen ha fatto un paio di miracoli. Oggi le partite sono fatte di episodi, su un cross innocuo con una respinta ingenua prendiamo il secondo gol, oltre al primo che è un mezzo rigore.

Questa squadra però ha cuore e qualità, abbiamo sempre provato a giocare a calcio, oggi una squadra come il Lecce ha giocato bene nonostante il campo pesante, sono orgoglioso di loro e sono convinto che riusciremo a salvarci. 

Sulla doppia espulsione decretata dall’arbitro, doveva invece  essere espulso solo il portiere: è Lapadula che prende una manata in faccia, il gesto di Olsen è fuori categoria, e poi si è buttato giù senza motivo”.______

LA RICERCA nel nostro articolo immediatamente precedente

IL LECCE / LA PARTITA / ALLERTA METEO GIALLOROSSA

Category: Sport

Lascia un commento