banner ad

CATASTROFICO INCIDENTE STRADALE PROVOCA QUATTRO MORTI, E UN FERITO GRAVE, TRAVOLTI GLI OPERAI CHE POTAVANO GLI ALBERI SULLA CIRCONVALLAZIONE DI GALATONE. LUTTO CITTADINO FINO A DOMENICA

| 26 novembre 2019 | 5 Comments

(e.l.)______ E’ stata una tragedia. Il bilancio è di quattro morti e un ferito grave. E’ accaduto a Galatone, una mattina di nuovo di sole dopo giorni di pioggia, diventata catastrofica. Un incidente stradale, che fa vittime alcuni operai che stavano lavorando ai margini della strada, la circonvallazione del paese, intenti a potare gli alberi.

Le indagini dei Carabinieri sono in corso di svolgimento (nella foto) e stabiliranno l’esatta dinamica, oltre che le cause, di quanto successo.

Secondo le prime ricostruzioni degli inquirenti, il conducente di una  Volkswagen Golf ha perso il controllo dell’auto, che è  andata a schiantarsi contro un camion fermo al lato della strada, il mezzo della ditta Eco.Man. che a sua volta ha travolto gli operai dell’azienda che lavoravano là vicino.

Tre sono morti per le ferite riportate nel violento impatto subito, inutili i soccorsi dei sanitari del 118. Si tratta di Tony Mezzi, 35 anni, Luigi Casaluci, 64 anni e Pasquale Filieri, 62 anni, il titolare della EcoMan. tutti di Galatone, mentre un altro, Guianni Benegiano, è rimasto gravemente ferito e si trova ora ricoverato all’ospedale Vito Fazzi di Lecce. E’ morto sul colpo anche il conducente dell’ auto, Alessandro Liguori, 44 anni, di Aradeo.

Il sindaco di Galatone Flavio Filoni ha proclamato il lutto cittadino fino a domenica.______

AGGIORNAMENTO delle ore 18.30. In serata il Comune di Galatone ha diffuso una nota, e le foto delle vittime.

“Oggi è stata una giornata tragica per la nostra città. Il pensiero non può far altro che continuare ad andare a loro, ai nostri concittadini Pasquale Filieri, Luigi Casaluci e Antonio Mezzi, e a Alessandro Liguori, di Aradeo.

E mentre tutta la comunità si unisce allo strazio delle famiglie riceviamo la notizia che Giovanni, ferito gravemente durante il tragico impatto, nelle ultime ore vede fortunatamente migliorare le proprie condizioni.

Il giorno dei funerali verrà comunicato appena il magistrato darà le disposizioni necessarie.

Un giorno tragico, che Galatone difficilmente dimenticherà.

Il Sindaco
Flavio Filoni”

 

Category: Cronaca

Comments (5)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Cgil Roma - tramite mail ha detto:

    “Esprimiamo cordoglio e vicinanza alle famiglie di coloro che quest’oggi hanno perso la vita sulla circonvallazione di Galatone svolgendo il proprio lavoro. Basta accettare passivamente queste tragedie: la sicurezza sul lavoro è una priorità sociale, è ora di agire”.
    Così la segretaria confederale della Cgil, Rossana Dettori commenta l’incidente avvenuto questa mattina, poco dopo le 8, in provincia di Lecce che ha causato la morte di tre operai della ditta Eco.Man Salento impegnati in lavori di potatura, il grave ferimento di un quarto, e la morte del conducente dell’auto che li ha travolti.

    “Ribadiamo la necessità di definire una vera e propria strategia nazionale su salute e sicurezza e dotare così finalmente il Paese di strumenti che possano mettere fine a questa strage. Per questo – conclude Dettori – ci auguriamo che il confronto con l’Esecutivo su questi temi prioritari possa proseguire velocemente”.

  2. Ugl Roma - tramite mail ha detto:

    “L’UGL esprime il suo cordoglio alle famiglie degli operai che hanno perso la vita a Galatone in provincia di Lecce, travolti mentre erano impegnati in lavori di potatura lungo la strada. E’ in corso una vera e propria strage sul lavoro che non è possibile tollerare.”
    Lo ha dichiarato in una nota Paolo Capone, Segretario Generale dell’UGL. “E’ necessario aumentare i controlli, promuovere una maggiore cultura della sicurezza nei luoghi di lavoro e più formazione per i dipendenti soprattutto in quei settori dove il rischio è più elevato.
    Continua il tour dell’UGL ‘Lavorare per vivere’ volto a sensibilizzare l’opinione pubblica sul triste fenomeno delle ‘morti bianche’; la prossima tappa si terrà sabato 30 novembre in Piazza Sant’Oronzo a Lecce. Basta a queste stragi silenziose!”

  3. Paolo Pellegrino, La Puglia con Emiliano - tramite mail ha detto:

    “Vicinanza e cordoglio alle famiglie delle vittime del terribile incidente sul lavoro avvenuto questa mattina a Galatone. Piange il Salento, piange la Puglia intera per l’ennesima tragedia sulla quale la politica tutta e le istituzioni, ad ogni livello, devono fermarsi un attimo a riflettere. Le morti sul lavoro sono una emergenza sociale che dobbiamo in tutti i modi contrastare con fondi e reali politiche tese alla sicurezza. Un tema ormai non più rinviabile nelle agende nazionali di governo”.

  4. Cristian Casili e Antonio Trevisi, M5S - tramite mail ha detto:

    “Esprimiamo profondo cordoglio per l’incidente avvenuto questa mattina sulla circonvallazione di Galatone. Siamo vicini alle famiglie delle vittime, tre delle quattro di operai impegnati in lavori di potatura sul ciglio della strada. Le istituzioni devono fare il massimo a tutti i livelli per garantire la sicurezza sul lavoro, al di là dell’appartenenza politica: servono maggiori controlli e campagne di sensibilizzazione e di informazione. Simili drammi non devono più ripetersi”.

  5. Salvatore Giannetto, Uil Lecce - tramite mail ha detto:

    “Non possiamo che provare tanta rabbia e amarezza dinanzi all’ennesima tragedia sul lavoro avvenuta questa mattina alla periferia di Galatone. Il cordoglio e l’abbraccio di tutta la Uil di Lecce giunga ai familiari degli operai che hanno perso la vita mentre erano impegnati a svolgere la loro attività quotidiana. Non si può andare al lavoro come se si andasse in guerra. La sicurezza e la salute dei lavoratori devono diventare, sempre e per tutti, priorità assolute. Non si può continuare così: serve una strategia nazionale per la prevenzione”.

Lascia un commento

banner ad
banner ad