L’INIZIATIVA / “Un aiuto concreto alle persone colpite dal Coronavirus che sono proprietarie di animali”

| 8 Aprile 2020 | 0 Comments

WALTER CAPORALE: “Tanti casi toccanti, nessuno sia lasciato solo”______

Mav_______Nessun animale deve essere lasciato solo. Gli animali devono essere soccorsi! Proprio per questo Animalisti Italiani ha organizzato con il progetto “Noi ci siamo” una task force composta da volontari dell’associazione per fornire un aiuto concreto alle persone con animali colpite dall’emergenza coronavirus.

Walter Caporale, Presidente degli Animalisti Italiani dichiara: “Tantissime le storie toccanti che potremmo raccontarvi in questi giorni e che non ci hanno lasciato indifferenti. Abbiamo deciso di scendere in campo, di ‘sporcarci le mani’ per cooperare al bene. Questa è la mission dell’associazione, nata oltre 20 anni fa, che si caratterizza per la sua forte connotazione operativa. Così, abbiamo creato in primis un help desk dedicato al Covid-19 e organizzato un contest social #IORESTOACASACONLORO, tuttora in corso, coinvolgendo sia gli italiani che numerosi vip nel lanciare dei videomessaggi informativi per contrastare l’infondata paura che gli animali trasmettano il coronavirus. C’è un grande bisogno di informazioni, chiarimenti su molti aspetti che riguardano la corretta gestione degli animali nell’emergenza in corsoAl crescente numero di richieste di aiuto abbiamo risposto inoltre con l’ulteriore creazione di una task force di volontari in sinergia con Enpa e LAV“.

L’APPELLO

“Aiutaci ad alimentare l’amore, a rendere possibile questa rete di solidarietà affinché nessuno venga lasciato da solo. Aderisci alla raccolta fondi sulla nostra Pagina Facebook oppure dona con bonifico bancario su conto corrente intestato ad Animalisti Italiani
IBAN IT 23 R 02008 05041 000110085946, causale “emergenza coronavirus”.

Se hai bisogno di aiuto gli Animalisti Italiani ci sono! Contattaci: emergenzacoronavirus@animalisti.it, romaemergenzaanimali@gmail.com oppure ☎️ 351.8172883

Grazie per il vostro sostegno!”

Category: Costume e società, Cronaca

Lascia un commento