BREVI DI NERA DELLE ULTIME ORE

| 18 aprile 2020 | 0 Comments

(e.l.)______Durante i controlli sul rispetto delle misure sanitarie di quarantena, ieri sera i Carabinieri di San Pietro in Lama hanno arrestato a Melendugno un ragazzo di 17 anni, trovato in possesso di duecento e quattro grammi di hashish, di una pistola a salve priva di tappo rosso e di un passamontagna (nella foto). Si trova ora nel centro di prima accoglienza di Monteroni. Sarà processato per direttissima, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

 

Il 6 marzo scorso, a Casarano ci fu una rapina nell’abitazione di un’anziana di 76 anni, sola in casa, rimasta pure ferita mentre le veniva strappata di dosso con violenza una catena d’oro.

Al termine delle indagini dei Carabinieri, ieri è stato arrestato il presunto autore, Rosario Caraccio, 61 anni, che si trova ora in carcere, su ordinanza firmata dal gip Marcello Rizzo e richiesta dal pm Roberta Liaci.

 

E’ finito nel carcere di Borgo San Nicola a Lecce anche Andrea De Paola, 29 anni, di Racale: già ai domiciliari, era evaso, distruggendo il braccialetto elettronico di sorveglianza cui era sottoposto, ma la sua latitanza è durata solo un giorno e il magistrato ha disposto per lui l’aggravamento della misura cautelare.

 

La stessa misura è stata presa dall’autorità giudiziaria nei confronti di Andrea Maicol Manni, 29 anni, di Melissano, già ai domiciliari e ora in carcere, per aver violato le prescrizioni cui era sottoposto.

Sempre durante i controlli, sul rispetto della quarantena, sei persone sono state denunciate a piede libero, perché sorprese a guidare  le proprie autovetture in evidente stato di alterazione psico fisica, fra Casarano e Taviano.

 

 

 

 

 

 

Category: Cronaca

Lascia un commento