AGGIORNAMENTI DI ATTUALITA’. MA LA CONVIVENZA FA BENE ALL’AMORE ? E LA LONTANANZA ?!?

| 16 maggio 2020 | 6 Comments

di Luciano Zecca______

Molte coppie e famiglie sono state in questo periodo costrette a rimanere a stretto contatto. Quali possono essere stati gli effetti di questa situazione? Può una convivenza forzata rinsaldare un rapporto o  al contrario, può metterne a nudo le fragilità?

La convivenza ha messo le coppie di fronte a una situazione di convivenza forzata. Non si è abituati a trascorrere tutta la giornata nello stesso spazio, con il partner.

L’ equilibrio relazionale lo si è raggiunto grazie al tempo che si è deciso di dedicare alla vita con il partner. Ma non è tutta la giornata. Lavoro, amicizie, sport, vari aspetti di vita quotidiana .

Sapendo che la coppia funziona quando l’unione di due persone mantiene uno spazio di individualità e nello stesso tempo  si costruisce uno spazio più ampio della loro individualità che è lo spazio della coppia.

Non è stato così in questo periodo, i tempi si sono dilatati e gli spazi ristretti. E allora può darsi che la coppia, scoppi.

Ma è chiaro che non sempre è così.

Leggevo sul web di un padre :  “e’ caduta la connessione e ho incontrato alcune persone  che mi stanno simpatiche e che girano per la mia casa, dicono di essere miei familiari e che vivono con me”.

Fuori dalla battuta si può dire che in questo periodo di quarantena, si è potuto  vivere non più distratti dal mondo esterno, riscoprendo un contatto più autentico, nel ridisegnare spazi di nuova individualità in un contesto nuovo, sconosciuto, ma  per alcuni versi anche intrigante.

Ma il periodo della quarantena ha creato anche situazioni in cui le coppie non si sono potute incontrare.

Se ribadiamo il concetto di coppia come l’ incontro tra due persone che stringendo un patto, tale che il loro legame li distingue dagli atri rapporti, come se  intorno a loro ci fosse un confine, che  ne delimita  il territorio fatto di fiducia reciproca, sessualità, intimità e progettualità. Ora  pur di fronte a un rapporto molto consolidato, la persona spesso  si è trovata davanti a cambiamenti di fisicità, di progetti, dal bisogno di ricorrere all’altro  nella soddisfazione dei propri bisogni, e in tal caso la distanza è  stata devastante,.

Sono state giornate lente e pericolose, intrise di attesa, preoccupazione .Il Corona virus ha portato via tasselli importanti per la nostra vita intima. L’amore ha bisogno di pelle, di sensi, di corpo e di condivisione, ingredienti caldamente sconsigliati in questa fase.

E oggi, dimostrare quanto provato, senza baci e carezze, ancora peggio a distanza, diventa faticoso e complicato

Il virus ha messo in pausa  gli amori a distanza e a dura prova i conviventi in crisi e gli amanti.

 

Già, gli amanti, coloro che si amano ma che sono partner di altri partner, hanno vissuto la quarantena come uno strazio, un’ulteriore sofferenza che si va a sommare alle altre di “non scelta”, subiscono la schizofrenogena scissione data da una costante separazione,  una condizione di carestia e  di spazio e tempo, rinchiusi in casa,  ma con il cuore altrove, sofferenza e insofferenza , di paure di poter perdere il partner amato e del domani.

E i fidanzati giovani e adolescenti?

Per loro, grande aiuto dalla tecnologia, la destrezza nel muoversi tra tante app;  quasi tutti i ragazzi comunicano attraverso il web, si raccontano storie, spezzoni della loro quotidianità, pasti, affetti, vita e intimità.

Miscelano internet con i loro più profondi sentimenti, alla lunga però, nulla potrà sostituirsi a un amore reale.

E insomma, io non credo che le cose siano andate bene per tutti,  ma sono altresì convinto  che se è vero che da ogni rischio o limite possono sempre nascere opportunità, queste vanno sicuramente colte.______

Luciano Zecca (nella foto di copertina), di Lecce, è esperto in dinamiche di coppia e mediatore familiare. Per una sua consulenza professionale lo si può chiamare al numero 338 2857420, oppure scrivergli alla sua mail luzecca@tin.it

Category: Costume e società, Cronaca, Cultura

Comments (6)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Paola ha detto:

    Grazie, esaustiva carrellata e tantopiu incoraggiante rispetto alla consapevolezza che l’amore,al di là delle sue sfaccettature,possa permeare vite libere o recluse che siano.

  2. Yami ha detto:

    Grazie

  3. michela ha detto:

    “Frammenti di un discorso d’amore” aggiornati all’attualità, bella iniziativa, grazie

  4. Irene ha detto:

    Un punto di vista organico che fa riflettere sulle relazioni e su realtà di coppia diverse da quelle vissute in prima persona. Una lettura stimolante, grazie.

  5. Daniela ha detto:

    Ottima focalizzazione, grazie.

  6. Eugenia ha detto:

    Una lettura interesse che ha evidenziato problemi comuni a molte persone

Lascia un commento