NEL CAPO, E ALLE PORTE DI LECCE, DUE GROSSE OPERAZIONI ANTIDROGA DEI CARABINIERI, IN CARCERE I DUE PRESUNTI SPACCIATORI, SEQUESTRATI INGENTI QUANTITATIVI DI EROINA E COCAINA. TUTTI I PARTICOLARI, LE FOTO

| 25 Giugno 2020 | 0 Comments

(e.l.)______La cronaca salentina della giornata si apre questa mattina con due distinte, grosse, brillanti operazioni antidroga dei Carabinieri. Arrestati due presunti spacciatori, ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti sequestrate.

Vediamo nel dettaglio cosa è successo.

Ieri sera i militari del Nucleo Operativo del Comando provinciale di Lecce, al termine di specifiche indagini investigative, sono entrati in azione a Monteroni, dove hanno arrestato in flagranza di reato Alessandro Giuseppe Ciminna (nella foto sotto), 35 anni, nato a San Cesario, residente a Cavallino, trovato in possesso nel proprio domicilio di  ben un chilo e duecentocinque grammi di eroina; quattrocento cinquantasette grammi di cocaina; novantacinque grammi di marijuana; 7.080 euro in contanti; due bilancini di precisione e altro materiale utile per il confezionamento delle dosi; infine, tre pistole con matricola abrasa (nella foto di copertina).

Il giovane è stato poi portato nel carcere di Borgo San Nicola, su disposizione del pm di turno presso la Procura della Repubblica di Lecce.

 

 

Ugualmente significativa l’operazione condotta dai militari Nucleo Operativo di Tricase ad Andrano, dove hanno arrestato un giovane incensurato, uno studente di 23 anni, Silvano Massafra, trovato in possesso nei pressi di un’abitazione disabitata nel paese, segnalata quale luogo di spaccio, di  cento grammi di cocaina, cinquecento grammi di marijuana, un bilancino di precisione e 850 euro in contanti (nella foto sotto): anch’egli a disposizione della magistratura, finito in carcere.

 

Category: Cronaca

Lascia un commento