LA LEGA NON VUOLE I CERA AVVICINATISI A FITTO

| 28 giugno 2020 | 0 Comments

(Rdl)______Si è svolta ieri a Bari, al Palace Hotel, una manifestazione elettorale di Raffaele Fitto, candidato unitario del centro – destra alle prossime elezioni regionali, insieme a Forza Italia, alla presenza del vicepresidente Antonio Tajani (nella foto), di tutto lo stato maggiore del partito e con tanto di benedizione telefonica di Silvio Berlusconi in persona.

Il problema è diventato la partecipazione del consigliere regionale Napoleone Cera e del padre Angelo, ex parlamentare dell’Udc, notati fra i presenti e, come ricordiamo nel link riportato qui sotto, indagati dalla magistratura in un’inchiesta in cui figura pure Michele Emiliano.

Infatti, questa sera si registra un duro comunicato stampa degli alleati di coalizione della Lega, che chiede a Fitto di prendere esplicitamente le distanze dai due politici indagati, fino a ieri considerati sodali del presidente della Regione Puglia.

Ecco cosa ha dichiarato in un comunicato stampa il segretario regionale pugliese della Lega, Luigi D’Eramo: “È decisamente imbarazzante la notizia della presenza del consigliere regionale Cera e di suo padre alla conferenza stampa di Forza Italia alla quale è intervenuto anche Raffaele Fitto. 

Che la coalizione debba aprirsi ed essere inclusiva è una opzione che però non può e non deve scivolare nel peggiore trasformismo di chi, ancora oggi, sostiene la sinistra, la giunta Emiliano e con lui è addirittura coinvolto in vicende che la magistratura sta approfondendo.

La Lega intende cambiare il governo della Regione, ma soprattutto la cultura di governo in Puglia, segnando una decisa discontinuità con modelli del passato che tanto male hanno fatto ai pugliesi. Abbiamo chiesto il cambiamento e difenderemo con ogni sforzo tale principio che, per la Lega, non è derogabile. Vogliamo una Puglia nuova e diversa! Chiediamo quindi a Fitto ed a Forza Italia di prendere immediatamente le distanze”.______

L’ APPROFONDIMENTO nel nostro articolo del 10 giugno scorso

C’ERA UNA VOLTA UNA NOMINA DA FARE…ARRIVA ADESSO, ALL’AVVIO DELLA CAMPAGNA ELETTORALE, UN PROCEDIMENTO GIUDIZIARIO PER MICHELE EMILIANO

Category: Politica

Lascia un commento

banner ad
banner ad