PREGHIERA PER NOSTRA MADRE TERRA

| 28 giugno 2020 | 1 Comment

DAVANTI IL CANTIERE TAP A SAN BASILIO SABATO 4: “Nel Salento avviene un a devastazione della Bellezza, con una cicatrice che resterà per sempre”. L’ATTORE OTTO MARCO MERCANTE: “I grandi interessi del profitto stanno portando il nostro pianeta sull’orlo della distruzione”

(Rdl)______”Preghiere per la Madre Terra“, sabato 4 luglio, dalle 10.00 alle 18.00, fuori dai cancelli dei cantiere Tap, a San Basilio di Melendugno. Ovviamente, la location non è casuale, ma espressamente voluta: quel muro, quel filo spinato, quel cantiere sono il simbolo delle motivazioni profonde che sottendono l’iniziativa.

E’ l’appuntamento “pacifico e non violento” che l’attore Otto Marco Mercante (nella foto qui sotto, del fotoreporter Claudio Longo, che collabora con lui) ha annunciato questa mattina tramite social.

Come spiega l’organizzatore: “Il Salento ha una indubbia forza mistica che trascende le varie religioni. Forse a causa della sua bellezza naturale. E proprio in questa terra oggi avviene una devastazione di questa bellezza con una cicatrice che resterà per sempre”.

Quindi l’invito esteso a tutti, con le istruzioni per l’uso: “Potete partecipare anche per una parte della giornata. Venite vestiti di bianco.

Ognuno è libero di pregare seguendo il proprio credo religioso o filosofico, da solo o in gruppo.

Si prega di non partecipare con simboli di partito, eviterei anche megafoni e bandiere di qualsiasi natura. Di non effettuare pic-nic, se pensate di partecipare a tutta la giornata potete portarvi da mangiare e da bere per voi.
E’ possibile portare simboli, immagini o statue del proprio credo religioso o filosofico per la durata dell’iniziativa.
Se la vostra preghiera prevede canti e suoni sono ammessi solo strumenti in acustico“.

Infine, le motivazioni profonde, espresse da Otto Marco Mercante: “Pregare perché questa forza mistica possa unirsi e comunque sia un germe per un cambiamento che ci veda più uniti e in armonia con la nostra Madre Terra, madre di tutti noi, suoi figli che la condividiamo e la viviamo.

Credo che una preghiera possa raggiungere un’energia che coinvolga la nostra volontà di vivere la terra in modo più pacifico e in accordo con essa.
La preghiera come mezzo generatore di pensiero positivo che possa cambiare il mondo con una forza gentile, che possa portare ad un fratellanza tra gli individui, al di là dei propri interessi o dei grandi interessi che sembrano aver portato il nostro pianeta sull’orlo della distruzione”.

Category: Cronaca, Cultura, Eventi, Politica

Comments (1)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Carmelo Ingrosso ha detto:

    Un’iniziativa meritevole di rispetto canonico!Grazie agli organizzatori tutti!!

Lascia un commento