NOTE D’ARTE / LE SCULTURE DI PIETRO GUIDA IN MOSTRA AL CASTELLO DI COPERTINO, INAUGURAZIONE MARTEDI’ 14

| 7 luglio 2020 | 0 Comments

di Raffaele Polo______

Un importante avvenimento culturale è ospitato nel Castello di Copertino: la Direzione Regionale Musei Puglia e la Direzione del Castello di Copertino presentano, infatti,  la mostra “Pietro Guida. Piazza d’Italia”, dedicata al maestro nel giorno del suo novantanovesimo compleanno.

Coppie, donne in attesa, acrobati, genitori e bambini; ma anche figure mitologiche e rappresentazioni di sogni si radunano, poeticamente, nella piazza d’armi del Castello di Copertino per tutta l’estate 2020.

È un rendez vous ancor più atteso, nell’epoca del post lockdown, poiché tutte insieme queste sculture rappresentano una forma di resistenza alla solitudine e alla caducità dell’esistenza, un inno alla vita e all’energia della cultura nella contemporaneità, attraverso la forza dell’arte.

Le sculture di Pietro Guida – artista campano di nascita, residente in Puglia dagli anni Cinquanta – sono state selezionate da Mariastella Margozzi e Lorenzo Madaro e raccolte con il coordinamento e la supervisione di Pietro Copani.

Si tratta di opere realizzate in cemento nella casa-studio di Manduria, dove il maestro vive circondato da centinaia di sue opere, posizionate nelle stanze che si rincorrono tra laboratori, depositi, biblioteca e anche all’aperto, tra gli alberi e le piante del grande giardino.

La serie di sculture, concepite negli ultimi venticinque anni plasmando una materia complessa e densa di suggestioni come il cemento (in alcuni casi perfino dipinto), vive idealmente in una grande piazza dove le vite si incontrano, i corpi dialogano, gli sguardi si incrociano.

Il progetto espositivo è stato studiato per consentire ai visitatori di osservare le opere tenendo conto delle attuali norme di sicurezza nei musei nel post Covid ed anche per questo – infatti – si è deciso di esporle all’aperto. Una unica sezione interna della mostra accoglierà, invece, un nucleo selezionato di disegni dell’artista realizzati con diverse tecniche tra gli anni Ottanta e gli ultimi mesi, insieme alla proiezione di alcune interviste video al maestro.

La mostra sarà visitabile dal 14 luglio al 19 settembre, dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 13.30.

 

Category: Cultura, Eventi

Lascia un commento