DAL WEB, ORA AL LIBRO CARTACEO, ESCE “Ce la faremo?”

| 12 luglio 2020 | 0 Comments

INSTANT BOOK DI SARA FOTI SCIAVALIERE E GIUSEPPE PUPPO CHE RACCOGLIE SEI STORIE AMBIENTATE DURANTE IL LOCKDOWN A LECCE E DINTORNI. SERATA EVENTO PER LA PRIMA PRESENTAZIONE A PORTA SAN BIAGIO VENERDI’ 17

(Rdl)______Esce “Ce la faremo?”, instant book di Sara Foti Sciavaliere e Giuseppe Puppo.

Edizioni Il Raggio Verde (86 pagg. 12 euro).

Si può già richiedere direttamente all’editore con mail a

info@ilraggioverdesrl.it

oppure prenotarlo nelle librerie, codice ISBN 978-88-99679-

La presentazione ufficiale venerdì 17 luglio, ore 19.30, a Lecce, Terrazza Bar Astoria, Porta San Biagio (nella foto di copertina), in una serata evento: interviene il professor Marcello Aprile, docente di Linguistica Italiana dell’Università del Salento; dialogano con i due autori lo scrittore e critico letterario Raffaele Polo e la giornalista ed editore Antonietta Fulvio; con la partecipazione delle attrici teatrali Sandra Maggio e Maria Antonietta Vacca.

 

Un instant book, che riunisce le sei instant story uscite sul quotidiano leccecronaca.it a cadenza settimanale dal 19 marzo al 26 aprile 2020, quale esperimento di narrativa a quattro mani scritta sull’attualità, nel pieno del periodo epocale dell’emergenza sanitaria, accolti con particolare attenzione e straordinario gradimento.
Dal web, ora al libro cartaceo. E in più le illustrazioni di Giuseppe Mauro che firma anche l’immagine in copertina.

Un periodo particolare anche a Lecce città e dintorni, come meglio di tutto rende il servizio di Telerama del 14 marzo scorso, utilizzato nel video trailer del libro, curato dal web master Gianni Vese

E’ in queste dimensioni geografica e temporale che si muovono le storie qui raccontate: due stimati professionisti amanti fedifraghi che, data la situazione, non possono vedersi, costretti perciò a fare i conti con i rispettivi coniugi, ma soprattutto con la loro coscienza; due tifosi dell’Atalanta in trasferta che vanno incontro al loro destino; un uomo maturo affetto da sex addiction, in crisi di astinenza; una moglie che, chiusa in casa, subisce le violenze del marito; un innamorato non ricambiato che si strugge nella solitudine.

E la sesta storia? Una sorpresa…

Che altro aggiungere? Niente più, secondo Raffaele Polo, che in quei giorni scrisse a caldo, nell’immediatezza dell’uscita di queste instant story: “Che cosa aggiungere?  Nulla, proprio nulla.  Quando si legge un bel libro, un bel racconto, si resta in silenzio e si partecipa nell’intimo a quello che abbiamo condiviso con un nuovo, grande amico.

E la condivisione, il ricordo, restano dentro di noi.

Per sempre”.

 

 

 

 

Category: Cronaca, Cultura, Eventi, Libri

Lascia un commento