‘STASERA NUOVI PARTICOLARI SUL CASO DELLA SCOMPARSA DA RACALE DEL PICCOLO MAURO ROMANO 43 ANNI FA

| 14 Luglio 2020 | 0 Comments

di Isabella Gubello______
Maggiori particolari sono emersi oggi sul caso della scomparsa nel 1977 a Racale del piccolo Mauro Romano, per cui la Procura della Repubblica di Lecce pochi giorni fa ha riaperto le indagini.

Al programma televisivo di Rai 1 “La vita in diretta” questa sera c’erano in collegamento da Bari  i genitori di Mauro  con la giornalista Carla Lombardi.

E’ intervenuto pure l’avvocato della famiglia, Antonio La Scala (nella foto, con la mamma di Mauro): “Le prove sono sempre le stesse, quello che è cambiato è la tecnologia con cui stanno portando avanti le indagini oggi, diversa da quella di quarant’anni fa. Il caso è stato riaperto su due piste: quella di sequestro di persona e quella di omicidio dell’allora minore. Certo è che ora i magistrati hanno riaperto le indagini a tutto tondo, gli inquirenti stanno ancora indagando nei luoghi di allora. Le forze dell’ordine stanno facendo un grande lavoro”.

La mamma di Mauro, Bianca, ha specificato vecchi e nuovi sospetti, sullo “zio”, come il piccolo chiamava affettuosamente l’amico di famiglia, il quale “ha frequentato casa nostra dopo la scomparsa fingendosi vicino a noi”. 

Ed ha poi aggiunto: ”A me Basterebbe un bigliettino sotto la porta, con su scritto la fine che ha fatto fare al figlio: se me l’hanno ucciso, se lo hanno venduto e mai sia per lui c’entri la pedofilia.

Spero che a qualcuno torni la memoria, in paese c’è chi sa e non parla”.______

LA RICERCA nel nostro precedente articolo del 9 luglio

“Non la farai franca!”

 

Category: Cronaca

Lascia un commento