UNA CANDIDATURA SORPRENDENTE

| 22 luglio 2020 | 0 Comments

L’AVVOCATO GIUSEPPE ANGIULI SI CANDIDA NELLA LISTA DEL NUOVO PSI NEL COLLEGIO DI BARI CON FITTO PRESIDENTE, “nella coalizione patriottica del centro destra”, E NE SPIEGA LE RAGIONI            Riceviamo e volentieri pubblichiamo. Da Monopoli l’avvocato Giuseppe Angiuli ci scrive______

Caro direttore,

arrivano momenti nella vita in cui non ci si può più nascondere dietro una tastiera e occorre metterci la propria faccia, accettando di affrontare le grandi sfide in prima persona.

Con questo spirito indomito, ho deciso di candidarmi alle prossime elezioni regionali in Puglia nella coalizione di centro-destra a sostegno di Raffaele Fitto candidato Presidente.

Nella lista del Nuovo P.S.I. esprimerò il mio profondo legame con i valori storici del socialismo riformista e umanista, una gloriosa tradizione politica a me tanto cara e che in passato ha regalato al nostro Paese le più belle leggi in termini di progresso, giustizia sociale e opportunità di crescita per tutti.

LIBERTA’ e GIUSTIZIA SOCIALE – diceva Sandro Pertini – sono le mete del socialismo riformista e costituiscono un binomio inscindibile.

MERITI E BISOGNI è il bellissimo slogan adottato da noi socialisti del Nuovo P.S.I., guidati qui in Puglia dal nostro energico Segretario Michele Simone.

Perché un socialista riformista come me si candida nel centro-destra?

La risposta è semplice: perché in questo periodo storico, non è possibile per me avere più alcuna interlocuzione con una sinistra irreversibilmente anti-popolare e filo-globalista, una sinistra ormai funzionale soltanto agli interessi delle banche e della grande finanza trans-nazionale, una sinistra collegata mani e piedi a potenze straniere, a Soros, alle ONG trafficanti di esseri umani e ai poteri forti della U.E.

La Puglia è una regione da sempre abitata da gente industriosa, ottimista e laboriosa, siamo un popolo abituato a vivere del proprio lavoro e delle nostre grandi risorse e non certo a piangerci addosso o ad elemosinare facili prebende assistenzialiste.

Noi cittadini pugliesi, oggi vilipesi e umiliati dal cesarismo di Emiliano e dal terrorismo sanitario di Lopalco, abbiamo bisogno di ripartire subito alla grande, come sempre abbiamo fatto nei nostri momenti più difficili.

Costruiremo così una ripartenza alla grande della nostra regione, con Fitto Presidente, con la coalizione patriottica del centro-destra e dando forza agli antichi e nobili valori del socialismo riformista! ______

Caro avvocato,

sono contento della tua decisione. Ti conosco da più di vent’anni, dai tempi delle proteste contro la guerra in Jugoslavia e poi contro quella in Libia, orchestrate dagli esponenti istituzionali del Pd, al servizio dell’imperialismo americano e francese, tanto per riaffermare la verità storica, e ci conoscemmo così – ricordi? – io allora a Torino e tu a Bari, entrambi sdegnati per quanto avveniva,  in piazza a Roma e in altri luoghi.

Sei un uomo di pace, di giustizia sociale, e di buone letture, oltre che un professionista affermato, al servizio dei più deboli e indifesi, tutto importantissimo, perché credo che l’impegno politico debba poggiare su solide fondamenta culturali ed ideali: proprio quelle che hai tu.

In questi anni, per una ragione, o per l’altra, abbiamo parlato di frequente, e discusso a lungo.

Sei una persona con la quale confrontarsi è sempre un piacere, al di là delle provenienze e degli orientamenti post ideologici, perché dialogare con te è sempre un arricchimento interiore: tu sai comprendere e sai porgere, in maniera comunque proficua per il tuo interlocutore.

Solo nella lettera che hai avuto la gentilezza di inviarmi, immagino la bozza del tuo programma elettorale che ti appresti a diffondere, ci sono almeno due o tre affermazioni buttate là non a caso che da sole valgono il prezzo del biglietto….

“…una sinistra anti-popolare e filo-globalista, funzionale soltanto agli interessi delle banche e della grande finanza trans-nazionale”

“i Pugliesi vilipesi e umiliati dal cesarismo di Emiliano”

“il terrorismo sanitario di Lopalco”…

In bocca al lupo… E adesso vai, adesso è il momento, adesso corri, corri vai non ti fermare!

 

 

 

 

 

 

 

Category: Cronaca

Lascia un commento