PRESENTAZIONI EDITORIALI / “L’inclusione per l’apprendimento. Volo unico verso il successo formativo”,  IL SAGGIO DI CARMEN LEO A COPERTINO SABATO 8

| 7 agosto 2020 | 0 Comments

(Rdl)______“Lo studente coinvolto in una situazione di svantaggio socio-culturale e ambientale manifesta spesso un disagio scolastico, espressione di un’esperienza personale di fragilità emotiva e psicologica, che condiziona negativamente la sua relazione con l’ambiente, i contesti e le persone incontrate. Tutto ciò impedisce una partecipazione efficace dell’allievo al processo di apprendimento e consolida, invece, condizioni di reale marginalità che conducono a scelte dispersive. Conoscere adeguatamente i diversi gradi di sviluppo con i rispettivi compiti evolutivi si rivela fondamentale per interpretare  adeguatamente eventuali anomalie cognitive, ma anche comportamentali, degli alunni che si hanno in classe”.

Così Carmen Leo (nella foto), salentina DOC e  docente di lingua inglese nella scuola statale dal 2001.  Attualmente è membro del Gruppo Autonomia Scolastica, lo staff operativo dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Lecce, che si occupa del coordinamento e la diffusione dei Progetti Nazionali che il Ministero dell’Istruzione destina alle istituzioni scolastiche.

È questa la sua primissima dichiarazione, a leccecronaca it, di cui, come i nostri lettori ben sanno, è qualificata e apprezzata collaboratrice, in veste di scrittrice di un saggio scientifico dal titolo “L’inclusione per l’apprendimento. Volo unico verso il successo formativo”,  pubblicato solo pochi giorni fa da STAMEN Editrice di Roma (CODICE ISBN: 8831928678
– 125 pagg. 16 euro).

Il volume verrà presentato sabato 8 agosto alle 20.00 nel cortile della Cantina Cupertinum a Copertino.

La cerimonia si aprirà con i saluti della professoressa Sandrina Schito, Sindaco di Copertino, dell’avvocato Laura Alemanno,  Assessore alla Cultura dello stesso Comune e del Presidente della Cupertinum, il dottor Francesco Maria Trono.

Interverranno sul tema il dottor Vincenzo Melilli,  Dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Lecce  e il dottor Sebastiano Leo,  Assessore alla Istruzione, Formazione e Lavoro della Regione Puglia.

Presenta e modera la professoressa Giusy Negro, docente e nota formatrice.

Aprono e chiudono l’evento le letture di Ivan Raganato e Maria Antonietta Vacca,  della Compagnia Teatrale Scena Muta. Parteciperanno anche numerose figure professionali appartenenti al mondo dell’Istruzione e della Cultura.

Di questa serata a lei dedicata, può essere giustamente orgogliosa l’autrice: “Questa mia opera prima è il frutto di circa un anno di impegno e dell’esperienza di 19 anni da docente. Contiene una disamina in merito alle questioni, cruciali nella scuola italiana,  dei Bisogni Educativi Speciali (BES) e dei Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA), corredata  dal quadro dei termini normativi e delle strategie operative e delle opportune metodologie didattiche di supporto ai docenti e alle famiglie. Il saggio costituisce inoltre un utile vademecum per chi volesse prepararsi a sostenere i concorsi pubblici per l’insegnamento nelle scuole di ogni ordine e grado”. 

Category: Cronaca, Cultura, Eventi, Libri

Lascia un commento