AVEVA CHIESTO ASILO POLITICO AL SUO ARRIVO IN ITALIA, SPACCIAVA DROGA A BAIA VERDE DI GALLIPOLI

| 21 Agosto 2020 | 0 Comments

(e.l.)______Ancora spaccio a Baia Verde, zona oggetto di numerosi interventi delle Forze dell’Ordine e tenuta costantemente sotto conrollo.

Ieri sera gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Gallipoli (nella foto), mentre erano in servizio in zona, ancora frequentata da tantissimi giovani e quindi punto di interesse per gli spacciatori, hanno sorpreso un cittadino gambiano, di 26 anni, senza fissa dimora,  che, alla vista della Volante, ha tentato di nascondersi tra le dune di sabbia.

Insospettiti e guidati dall’indicazione fornita da un collega in servizio a Roma, ma in vacanza a Gallipoli, che dalla spiaggia aveva notato tutta la scena, gli agenti di Gallipoli hanno bloccato il giovane e ritrovato la droga che aveva cercato di occultare tra le dune: quaranta grammi di marijuana, un grammo e mezzo di cocaina ed un centinaio di bustine trasparenti utilizzate per lo spaccio dello stupefacente.

Il giovane è stato quindi denunciato a  piede libero per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e verrà segnalato alla Questura di Foggia, dove è pendente una richiesta di asilo politico da lui presentata al suo arrivo in Italia.

 

Lecce, 21 agosto 2020

Category: Cronaca

Lascia un commento