LA CONFERENZA STAMPA DI QUESTA MATTINA. CODA SI PRESENTA. CORVINO FA IL PUNTO SULLA SITUAZIONE DEL CALCIOMERCATO. ECCO CHE COSA HANNO DETTO

| 15 settembre 2020 | 0 Comments

di Mattia Ala______

Questa mattina, presso la sala stampa dello stadio Via del Mare, il Lecce ha presentato il suo nuovo bomber, Massimo Coda (nella foto), giunto  a parametro zero dal Benevento. Vediamo cosa ha dichiarato:

Scelta Lecce: “Pantaleo Corvino è stato determinante nella scelta. Quando ti chiama un direttore di quel calibro è impossibile rifiutare. Per non parlare, poi, della tifoseria. Ricordo bene l’atmosfera calorosa che si respira qui quando il Lecce gioca in casa. Lo scorso anno personalmente non è andata come speravo, ma ora con i miei gol voglio fare felice tutto l’ambiente”.

Prossimo campionato di B: “Quest’anno secondo me è necessario avere un blocco importante in difesa, ci saranno tanti momenti complicati. Prima troviamo l’equilibrio, meglio è”.

Squadra e sistema di gioco: “Ho trovato un gruppo squadra eccellente, quando ci sono giocatori di qualità ci si trova sempre bene. Il 4-3-3 lo conosco bene, anche se comporta un certo sacrificio da parte mia nella costruzione del gioco, aspetto che comunque amo. Mister Corini è una persona  seria e preparata, mi trovo bene con lui”.

 

A margine della conferenza stampa di presentazione di Coda, il direttore Pantaleo  Corvino ha fatto il punto della situazione riguardo il calciomercato del Lecce. Di seguito le sue dichiarazioni:

Massimo Coda: “Massimo è stato il nostro primo acquisto in un reparto dove contavamo poco e niente, per cui la scelta è stata mirata a rafforzare un reparto dove riteniamo di operare con precedenza. Oltre a Coda arriveranno a altri elementi, abbiamo bisogno di una rosa ricca”.

Calciomercato: “ Sono arrivati cinque giocatori a titolo definitivo, e guardando le altre società retrocesse dalla A, siamo la società più attiva. Fare cinque acquisizioni significa aver quasi completato il mercato. Noi stiamo cercando di seguire la strada più difficile, ovvero quella della patrimonializzazione, non vogliamo lavorare per gli altri. Per fare questo, però, ci vuole tempo e un settore giovanile degno. Voglio essere realista coi tifosi, noi vogliamo costruire un patrimonio che ci permetta di crescere nel tempo”.

Big Lecce e Mancosu: “Non ho avuto richieste per i big, e neppure i procuratori dei diretti interessati hanno ricevuto offerte per i loro assistiti. Mancosu piace al Monza, ma i lombardi per ora non hanno intenzione di versare l’intera   cifra della clausola rescissoria presente nel contratto di Marco. Se non dovessero farlo, il calciatore non sarà ceduto”.

Tutino: “Il calciatore ha caratteristiche importanti. Su Tutino non ho confermato o smentito nulla. Questa situazione dovrebbe farvi pensare. In quella posizione ci sono già giocatori importanti che sono titolari. Quindi Tutino può essere solo una voce che nel mercato ci possono essere per depistare la situazione”.

Nuovo progetto: “Dobbiamo essere pronti per il campionato. Rispetto allo scorso anno e alle altre retrocesse, non abbiamo ereditato un bagaglio tecnico, in quanto  troppi sono stati i calciatori in prestito. Ora dobbiamo impegnarci ad iniziare un nuovo percorso. Vogliamo creare col presidente un gruppo di giocatori di proprietà”.

 

Category: Sport

Lascia un commento