ANTEPRIMA DI BENEVENTO-LECCE, VENERDI’ 10 ORE 20.30

| 9 settembre 2021 | 1 Comment

( m.a)______

Ci siamo, dopo la pausa delle Nazionali, ritorna il campionato.

Ad aprire le danze della  terza giornata giornata di Serie B sarà proprio il Lecce di  Baroni  (nella foto),  di scena domani sera al Vigorito di Benevento contro la squadra allenata da Fabio Caserta, ex giocatore dei salentini all’epoca di Mario Beretta.

Nel Sannio i giallorossi salentini sono obbligati a svoltare dopo aver raccolto nelle prime due giornate un misero punto, in casa contro il Como, dopo la sconfitta per 3-0 all’esordio a Cremona.

A preoccupare maggiormente i tifosi salentini, al di là del punteggio finale, sono state le prestazioni incolori ed un gioco che fatica ancora a decollare.

I padroni di casa, invece, cercano la seconda vittoria consecutiva interna, dopo aver superato per 4-3 l’Alessandria nella prima giornata, mentre due settimane fa sono stati sconfitti  di misura a Parma.

Compagine  certamente di prima fascia quella campana, non può essere altrimenti per una retrocessa dalla A,  che nella scorsa sessione di calciomercato ha mantenuto in rosa quasi tutti i pezzi pregiati, pensiamo a Glik o all’ex  Lapadula, puntellata dal ds  Foggia con elementi di categoria e grande  qualità come Calò, Vogliacco e Paleari.

Basti pensare che lo scorso lunedì si è regalata una vittoria di lusso in amichevole al “Maradona” contro il Napoli di Spalletti, travolto  5-1.

Un amichevole certo, con gli azzurri fortemente rimaneggiati a causa degli impegni con le Nazionali,  ma risultati del genere non maturano mai  senza una base di fondo.

Dunque nel confronto  di domani sera può succedere di tutto, vedremo se a prevalere sarà la voglia di riscatto dei salentini o il desiderio di conferma dei sanniti.

PROBABILI FORMAZIONI LECCE 

Il Lecce scenderà in campo con il 4-3-3.

Tra i pali confermato Gabriel, mentre il pacchetto difensivo può essere composto da Calabresi, in ballottaggio con Gendrey, e Gallo sulle corsie laterali, con gli ex del match  Tuia e Lucioni al centro.

Riguardo la fascia sinistra, qualora il terzino mancino palermitano non dovesse essere in grado di partire dal primo minuto è pronto Vera, anche perché  Barreca non è ancora pienamente in forma.

Sulla linea mediana in cabina di regia potrebbe  posizionarsi Hjulmand, ai cui lati è quasi certo l’impiego di Majer e Gargiulo, all’esordio in maglia giallorossa.

In avanti intoccabile l’Hispanico Massimo Coda al centro, sugli esterni  Baroni può mandare in campo Strefezza e Di Mariano.

Sempre nel reparto avanzato, dopo aver scontato   due giornate di squalifica, torna a disposizione Pablo Rodriguez, pronto a dare manforte ai compagni nel secondo tempo.

 

 

PROBABILI FORMAZIONI BENEVENTO

Mister Fabio Caserta potrebbe schierarsi a specchio con un 4-3-3 simile a quello dei salentini.

Davanti a Paleari agiranno da destra verso sinistra Letizia, Barba, Glik, in dubbio dopo l’impegno con la Polonia, e Foulon.

A centrocampo ai lati del play Calò dovrebbero esserci Improta e Ionita, mentre i dubbi maggiori del tecnico calabrese si concentrano prevalentemente sul reparto offensivo.

Ad oggi sono in vantaggio  Insigne ed Elia sugli esterni, con Moncini di  punta pronto a mettersi sulle spalle la squadra.

Non è da escludere neppure un impiego dal primo minuto  di Sau o Lapadula, anche se quest’ultima ipotesi resta al momento sullo sfondo, considerato il viaggio intercontinentale dell’italo-peruviano dopo gli impegni con la Nazionale sudamericana.

 

 

Il direttore di gara sarà  Alberto Santoro della sezione di Messina, coadiuvato dagli assistenti Edoardo Raspollini di Livorno e Marco Ceccon di Lovere.

Come quarto uomo è stato designato il sig. Mario Saia di Palermo, mentre al Var ci sarà Marco Piccinini di Forlì.

La gara si disputerà venerdì 10 alle 20.30 presso il Ciro Vigorito di Benevento. Diretta tv esclusivamente su Sky o sulla piattaforma Helbiz live.

 

 

 

 

Category: Sport

Comments (1)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Raffaele ha detto:

    Scusate, sarò controcorrente ma in difesa cambiano tutti, meno il portiere si può provare Bleve?

Lascia un commento