STILLICIDIO QUOTIDIANO DI MORTI SUL LAVORO IN TUTTA ITALIA, OGGI UN’ALTRA VITTIMA SALENTINA A MESAGNE

| 29 settembre 2021 | 0 Comments

(e.l.)______Benito Branca, 41 anni, operaio, di Mesagne, ‘stamattina è uscito di casa per andare a lavorare. ‘Stasera non ci tornerà, la moglie e i due figli non lo vedranno più vivo. E’ morto nel primo pomeriggio travolto dal crollo di un solaio, nell’abitazione da ristrutturare in cui stava lavorando. E’ rimasto schiacciato dalle macerie, le lesioni riportate non gli hanno lasciato scampo. Quando sono arrivati i sanitari del 118 non hanno potuto far altro che constatarne il decesso.

I Carabinieri dell’Ispettorato del Lavoro hanno avviato le indagini per stabilire modalità precise e cause di quanto accaduto.

Il sindaco di Mesagne Antonio Matarrelli a nome della comunità ha espresso dolore,  sgomento, il cordoglio e la vicinanza alla sua famiglia e ai suoi colleghi.

“Il lavoro dovrebbe essere il momento di realizzazione dell’individuo, mai causa di morte” – ha concluso. Giustissimo. Ma sempre più spesso, in uno stillicidio quotidiano, che da tutta Italia sta coinvolgendo anche il Salento,  purtroppo non è così.______

LA RICERCA nel nostro articolo dell’altro giorno

NUOVO INCIDENTE SUL LAVORO MORTALE NEL SALENTO

Category: Cronaca

Lascia un commento