L’INTERVENTO / COSE DA PAZZI NEL TRAFFICO DI LECCE

| 8 Ottobre 2021 | 0 Comments

di Paola Scialpi _____

Camminando in auto per le vie di Lecce…Da isteria!

Questa mattina avevo da fare alcune compere e mi trovavo nei pressi della scuola media Ascanio Grandi e per la precisione nei pressi di via Patitari.  Avevo una certa fretta come succede quando si hanno degli impegni.

Allora ecco che comincia la giostra: freccia a destra, imbocco la strada, me la ritrovo chiusa. Freccia a sinistra, imboccata l’altra strada, me la ritrovo chiusa. Torno indietro,  freccia a destra… no … senso vietato.

Rinuncio al luogo che mi ero prefissata di raggiungere e torno a casa con i nervi a fior di pelle e quasi non mi riconosco, io che di solito non perdo la pazienza facilmente. Ma mentre torno a casa trovo molto traffico per alcuni camion che scaricano merci per uno dei tantissimi cantieri improvvisamente e contemporaneamente aperti a Lecce.

Per giunta pensavo a quando alcune settimane fa mi trovavo in via Miglietta , nei pressi del vecchio Vito Fazzi ed un’ ambulanza a sirene spiegate non riusciva a passare per il traffico fermo.

Ce l’avrebbe fatta passando per la pista ciclabile, se la stessa non avesse avuto quell’esagerato rialzo. Parcheggi neanche a parlarne. (Renzo Piano ha ricostruito il Ponte Morandi a Genova in un anno e mezzo durante una Pandemia e noi in vent’anni non riusciamo ad aprire il mega parcheggio attiguo al Tribunale).

Personalmente farei un appello al Sindaco di lasciare per un giorno la sua poltrona, decisamente comoda, e farsi un giro in auto per Lecce. Capirebbe probabilmente che non si possono aggiungere queste problematiche a gente già debilitata moralmente per il covid. E non mi dica che dobbiamo usare la bicicletta. Si renda conto che non tutti lo possono fare.

Chi scrive alla fine degli anni cinquanta era molto piccola ma ha ascoltato racconti che parlano del sindaco Oronzo Massari ( 1958 /62) che con il suo calesse girava per le strade di Lecce per rendersi conto dei problemi legati alla sua città. Il nostro sindaco invece del calesse usi l’auto nelle ore di punta e poi ne riparliamo.

 

Category: Cronaca

Lascia un commento